Appare necessario cogliere l’opportunità della conversione in legge del decreto con cui è stata istituita la “Zes Campania” per recepire nello strumento legislativo, i vantaggi offerti dalla normativa europea in materia di Zone Doganali Intercluse e perché si possa subito procedere con nuovi investimenti per creare prospettive di sviluppo e di lavoro. Considerata, inoltre, la necessità di supportare per la piena operatività delle Zone Economiche Speciali, sarebbe opportuno prevedere l’introduzione di specifici interventi che agevolino quanto più possibile lo scambio gomma – ferro, anche al fine di decongestionare il traffico merci su gomma con particolare riferimento alle emissioni di polveri sottili e Co2 nei tratti compresi tra le aree portuali adiacenti i centri cittadini e metropolitani e le aree retroportuali. Ecco, perché, ho ritenuto necessario presentare una interrogazione parlamentare al Ministro dell’economia e delle finanze, Giovanni Tria, per chiedere di sapere se intenda assumere le opportune iniziative al fine di introdurre nelle ZES le Zone Doganali Intercluse e gli incentivi allo scambio gomma ferro sulle tratte portuali e retroportuali”. Lo dichiara la Senatrice sannita Sandra Lonardo.