Il Premio Non Sprecare giunge alla sua XII edizione sempre nel solco del dialogo e dello scambio tra imprese, associazioni e società civile. L’iniziativa, nata da un’idea di Antonio Galdo – direttore di www.nonsprecare.it – e promossa dall’Università Luiss Guido Carli, può contare ancora una volta su numerose partnership scientifiche, istituzionali ed editoriali.

Il Premio diventato nel tempo un’occasione esemplare di incontro e confronto tra esponenti provenienti dal mondo dell’impresa, della scienza, della ricerca, della formazione e dell’associazionismo sul tema della sostenibilità, quest’anno intende portare all’attenzione il tema dell’acqua come bene prezioso. L’iniziativa si pone l’obiettivo dichiarato di raccogliere e promuovere buone pratiche anti-spreco. Anche in questa edizione il premio ha raccolto idee e progetti di cittadini e associazioni in grado di generare un impatto positivo sulla vita delle comunità e delle persone che le abitano, anticipando e interpretando le complessità del presente.

Il Premio Scuole andrà all’Istituto Tecnico Industriale “Lucarelli” di Benevento, dove insegna informatica il professore Carlo Mazzone, entrato nell’elenco dei dieci finalisti del Global TeacherPrize, il più importante riconoscimento al mondo (sotto l’egida dell’Unesco) per gli insegnanti. Con il prof. Mazzone a Benevento, attraverso il progetto La scuola fuori, è nato un vero incubatore di startup innovative che consentono ai ragazzi di creare imprese, in sinergia con università, centri di ricerca, associazioni e investitori privati. Mazzone è anche un insegnante imprenditivo di Junior Achievement,  la più vasta organizzazione non profit al mondo che prepara i giovani all’imprenditorialità e al loro futuro lavorativo. Proprio con JA il professore collabora attivamente per attingere energie e know-how dalla straordinaria presenza italiana di tale organizzazione.

Il Direttore Generale della Luiss, Giovanni Lo Storto dichiara: “Agire subito per un domani sostenibile è il cuore di questa nuova edizione di un premio che, come Luiss, siamo orgogliosi di sostenere ogni anno. Perché è anche dal risparmio e dal riutilizzo delle materie prime e dalle buone pratiche di ciascuno di noi che dipende un progresso sociale e civile che sia reale e che abbia un impatto positivo sulla vita quotidiana. Orientare i comportamenti in modo green rappresenta un valore fondamentale per generare innovazione e contribuire ad accelerare un processo di crescita diverso e globale”.

La cerimonia di premiazione a cui parteciperà il professore Mazzone si terrà a Roma venerdì 26 novembre 2021 nell’Aula Magna Mario Arcelli della Luiss.