Si chiude con una sconfitta il 2015 della COIM Accademia che nella decima giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile viene superata dalla CAV Libera Cerignola con il punteggio di 3-0 (12-25, 16-25, 19-25).

Per l’Accademia si allunga la striscia di quattro sconfitte nelle ultime cinque uscite restando a quota nove in classifica. Sarà necessario invertire la rotta a partire dal nuovo anno per non incappare in una restante parte di stagione di sofferenza Il Cerignola conferma invece le proprie ambizioni di promozione e di alta classifica potendo tranquillamente confidare in un prosieguo di stagione da protagonista. Partita condizionata da un’assenza pesante per la COIM che scende in campo senza il suo capitano Principe. Il dato più rilevante è però che le giallorosse schierano dall’inizio ben 5 under 19, con le sole Ferrone e Varricchio a completare le sette titolari. All’avvio di partita è la COIM a prendere qualche punticino di vantaggio. Quando le ospiti rimettono in sesto le proprie bocche da fuoco il set scivola nelle mani delle pugliesi che chiudono 25-12.

Il primo set a senso unico delle pugliesi porta il tecnico di casa Ruscello a stravolgere completamente la formazione con l’innesto sulle bande di Pisano Martina e D’Ambrosio e le esclusioni di Erra, Lanza e De Cristofaro avvicendatesi nel corso del primo parziale. Il nuovo mix aggiunge un po’ di mordente alla COIM ma la musica sostanziale rimane tuttavia inalterata, Cerignola non abbassa il ritmo mentre le giallorosse fanno una fatica incredibile a trovare qualche colpo vincente. Il 6-11 CAV appare già come un’ipoteca anche su questo secondo set e questa impressione trova conferma nel facile 25-16 che porta le pugliesi sul doppio vantaggio.

Chi pensava ad una COIM con la testa già negli spogliatoi deve subito ricredersi. Le giallorosse entrano in campo per nulla intimorite dallo svantaggio accumulato e giocano come se la partita fosse appena cominciata. La CAV è forse sorpresa da questa reazione e si fa sorprendere. L’Accademia va sul 9-4 giocando finalmente bene, ma anche questo vantaggio dura poco. Cerignola firma la parità già a quota 9, ma quantomeno adesso la gara è per la prima volta in equilibrio. Un’incertezza difensiva della COIM regala il primo break a Cerignola (13-11), il tecnico Ruscello ferma subito il gioco e si riparte. Le ospiti conservano i due punti di vantaggio fino al 18-16, prima di dare l’accelerata decisiva sfruttando tre grosse ingenuità delle padrone di casa. Le solite Martilotti e Carlozzi completano poi il tutto confezionando il 25-19 che chiude la partita.

Adesso il campionato si fermerà per tre settimane, in vista delle festività natalizie, per poi riprendere di nuovo direttamente nel 2016. Primo avversario del nuovo anno per la COIM sarà la Givova Scafati, un derby tutto campano in programma sabato 9 Gennaio in cui si preannuncia grande equilibrio ed incertezza come in ogni derby che si rispetti.