La Giunta comunale ha approvato le linee di indirizzo per la costituzione di uno Sportello Solidale Alimentare che faccia fronte alle necessità dei singoli e delle famiglie in stato di bisogno.

Lo Sportello Solidale Alimentare provvederà a invitare le singole associazioni di produttori agricoli, le medie e grandi imprese di distribuzione commerciale alimentare e le industrie di produzione alimentare, a partecipare all’iniziativa di solidarietà attraverso la fornitura gratuita di beni agro-alimentari.

La locale associazione di Protezione Civile, che si è resa preventivamente disponibile, ed eventuali altre associazioni da individuare, verranno poi incaricate della raccolta e della distribuzione dei beni alimentari, previa acquisizione degli elenchi di famiglie e persone indigenti presso il Settore Servizi al Cittadino, presso la locale Caritas ed altre associazioni di solidarietà e beneficenza.

Per la distribuzione dei beni alimentari saranno tenuti presenti i seguenti criteri di priorità: famiglie e persone che non abbiano già fruito di aiuti alimentari e/o di carattere economico; nuclei familiari in cui siano presenti minori di età; numero dei componenti il nucleo familiare.