ASD CESARE VENTURA(4-3-3) Mazzeo; Franco, Cagnale, Soricelli, Pizzi;  Delli Carri, Tretola, De Girolamo; Marino, Massarelli, Sapio. A disp.: Verderosa, Manuzzi, Castiello, Mulè, Di Monti, Giangregorio, Dragone. All.: Giuseppe Lepore

Real Casarea: Acanfora, Balascio, Esposito, Cirella, Pezzullo, Pastore, De Simone, Giordano, Satriano, Bianco, Vitale. A disp.: Terracciano, Rapone. All.: Marco Candrina

Reti: Sapio e Mulè per l’ASD Cesare Ventura

Benevento, 10/02/2019 – Torna a vincere la U.16 dell’ASD Cesare Ventura. Dopo una lunga assenza dal “Mellusi”, i ragazzi di Peppe Lepore hanno avuto la meglio sul Real Casarea, al termine di una gara non bella stilisticamente, considerata l’importanza del risultato e le tensioni emotive, soprattutto per i gialloblu sanniti. La squadra ospite, allenata dall’ex Benevento e Forza e Coraggio Marco Candrina, ha provato a chiudere ogni spazio e a non far giocare la Cesare Ventura in ampiezza e a tratti è riuscita nell’intento. Partita complessivamente bruttina, interrotta da frequenti falli di gioco. Prima frazione che si è aperta con buone trame della Cesare Ventura. Dopo pochi minuti di gioco è stato lesto l’esterno offensivo Giancarlo Sapio a trovare il goal del vantaggio (1-0) con un bel tiro a giro che ha beffato il pipelet ospite. Poi un calo mentale da parte dei padroni di casa, con tanti errori e poco costrutto. Questo a favorire la Real Casarea che ha preso coraggio e ha provato ad impensierire Mazzeo, ma senza comunque creare alcun pericolo per la porta beneventana. Seconda frazione che si è aperta con la Real Casarea a provare sortite offensive sempre ben controllate da Cagnale e compagni. Più cinica e incisiva la squadra di casa però: buona azione dell’esterno Pizzi sull’out sinistro e palla in mezzo per l’attaccante Christian Mulè, bravo trovare la rete del 2-0 che di fatto ha chiuso la contesa. Poi, fino alla fine, la Cesare Ventura ha provato a realizzare la terza segnatura ma l’imprecisione o l’eccessiva foga hanno negato la soddisfazione del goal.

Si rialzano i gialloblu dopo il “furto” subìto sette giorni fa a Torre del Greco: una sconfitta immeritata che avrebbe potuto tagliare le gambe ai ragazzi. Vittoria meritata e squadra di nuovo in corsa per i playoff: un obiettivo difficile ma alla portata dei ragazzi di Lepore, sperando che il campionato avrà una sua regolarità equa e garantita per ogni squadra.