Asd Oasi Giovani Carinola: (4-4-2) Pagliaro, Fava Passaro, Delle Donne, Caruso, Nicoletta, De Lucia, Orecchia, Cipro, Castaldo, Argenziano, Verdolotti. A disp.: Abbate, Vingione. All.: Pierluigi Pagliaro

Asd CESARE VENTURA: (3-5-2) Abbate; Giangregorio, Cagnale, Soricelli; Schettini, Di Monti, Tretola, De Girolamo, Sapio; Mulè, Marino. A disp.: Castiello, Verderosa, Franco, Pizzi. All.: Giuseppe Lepore

Arbitro: Sig. Giovanni Virgo di Nola

Reti: Schettini, Cagnale, Mulè per la Cesare Ventura.

Carinola, 16/03/2019 – C’era bisogno di continuare a vincere per restare aggrappati al treno playoff per i ragazzi dell’Asd Cesare Ventura. E i tre punti sono arrivati, al termine di una prestazione di carattere.

Gara non facile, per molti aspetti. Squadra ancora falcidiata dall’influenza, con molti assenti, e campo di gioco quasi “impossibile”.

Partita dai due volti: primo tempo, con i padroni di casa chiudi dietro ad aspettare i gialloblu, provando a colpire con veloci ripartenze. Padroni di casa agonisticamente aggressivi e decisi a non prenderle, con marcature asfissianti e rinuncia al gioco. E Cagnale e compagni non sono riusciti a fare la gara, affidandosi testardamente al lancio lungo per provare a scavalcare il muro difensivo eretto della squadra casertana. Nella seconda frazione, tutt’altra partita, anche dopo una strigliata di mister Lepore ai suoi, e ad un cambio tattico azzeccato. Inserito un trequartista a giostrare alle spalle degli attaccanti e la Cesare Ventura ha iniziato a macinare gioco e ficcanti azioni offensive.

Tre reti segnate, almeno altre due nitide occasioni non sfruttate per frenesia o imprecisione, ma il bottino finale è anche magro rispetto a quanto costruito nei secondi quaranta minuti di gara.

Le reti di Danilo Schettini, di testa, su calcio d’angolo; Paolo Cagnale con un tap-in  a sfruttare una corta respinta su calcio piazzato e Christian Mulè con un sinistro liftato a chiudere una veloce incursione in area.