I Carabinieri della stazione di Telese Terme, in ottemperanza dell’ordine di esecuzione della misura cautelare, emessa dal Tribunale di Benevento, rintracciavano e traevano in arresto I.A. cl. ‘88 pregiudicato di Piedimonte Matese e sottoponevano alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza M.T. cl. ‘68 e N.A. cl. ’98, entrambi residenti in Puglianello.

La misura cautelare scaturisce da attività d’indagine condotta dalla stazione di Telese Terme dalla fine del mese di luglio scorso e posta in essere a seguito di denuncia di furto sporta da una dipendente di un’azienda di Castelvenere. Esattamente, in data 31 luglio 2018, i tre soggetti, a bordo di una Fiat Punto condotta dalla donna cl’68, raggiungevano un punto vendita di una cantina vinicola. Qui, mentre la donna, con funzione di “palo”, attendeva all’esterno a bordo dell’autovettura, i due soggetti si introducevano all’interno; mentre N.A. cl. ‘98 distraeva la commessa, I.A., con destrezza, si impossessava del portafoglio della stessa contenente una carta di credito e relativo pin e 25 euro in contanti.

Dopo essersi allontanati repentinamente a bordo dell’autovettura, si portavano presso gli sportelli ATM di alcuni istituti di credito della zona dai quali riuscivano ad asportare la somma di 1.200 euro. Grazie alle immediate indagini poste in essere dai militari della stazione di Telese Terme, consistite anche nell’acquisizione di immagini di molteplici sistemi di video sorveglianza, è stato possibile giungere all’identificazione dei tre soggetti e ad attribuire loro precise responsabilità personali pienamente condivise nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale Di Benevento. Dalla visione delle stesse, infatti, è stato possibile appurare anche i cenni d’intesa tra i vari soggetti nel corso del furto, segno di una precisa e consapevole premeditazione nell’attività criminosa alla quale era presente anche il figlio minore della donna per cui è stata informata la competente A.G. minorile.

Nel corso degli accertamenti, inoltre, è emerso che I.A. cl. ’88 era già sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di dimora nel comune di Piedimonte Matese, ove è stato tratto in arresto in data odierna, in quanto già gravato da precedenti specifici. Al termine delle formalità di rito, I.A. è stato condotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell’A.G. . Per gli altri due soggetti scatterà l’obbligo di non allontanarsi, senza giustificato motivo, dal comune di Puglianello.