Gli Uffici di Curia che compongono il Tavolo in Cammino (Caritas, Consulta Aggregazioni Laicali, cooperativa sociale di comunità iCare, Centro Missionario, Casa per la Pace “Don Tonino Bello”, Pastorale della Salute, Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, Migrantes, Progetto Policoro, Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport, e Amasit) hanno pensato ad un vademecum informativo in italiano, inglese e francese sulle procedure da seguire per la regolarizzazione (sanatoria) da mettere a disposizione delle comunità straniere presenti sul territorio. Due le procedure per fare la domanda: attraverso l’attuale datore di lavoro in forma on-line (andando sul sito nullaostalavoro.dlci.interno.it, autenticandosi con SPID e caricando tutti i documenti necessari) oppure autonomamente alle Poste Italiane (Sportello Amico) se si è già lavorato prima del 31 ottobre 2019. I settori lavorativi interessati sono quelli dell’agricoltura, della pesca, dell’allevamento e di tutte le attività ad esso connesse. La sanatoria, inoltre, riguarda anche chi ha svolto e svolge attività di colf e badante. La scadenza per presentare la domanda, per gli stranieri con scadenza del permesso di soggiorno, è per il prossimo sabato 15 agosto.

 #chiciseparera