Grande successo per la prima giornata di S(T)UONI 7.0, la rassegna culturale che unisce musica, visite guidate ed enogastronomia nell’affascinante borgo medievale di Castelpoto (Benevento).

Bagno di folla per il live di Ciccio Merolla e Lucariello ma grande anche l’affluenza registrata nel corso delle visite guidate e alle mostre allestite nell’ambito della kermesse.

SAabato sera spazio all’attesissimo concerto spettacolo di Peppe Barra “E cammina, cammina”. Uno spettacolo in cui Peppe Barra ha proposto il suo ultimo disco, un omaggio al suo cammino artistico iniziato cinquant’anni fa. Un viaggio tra il vasto paesaggio culturale attraversato da Barra con canzoni vecchie e nuove di autori diversi, in un crescendo di emozioni e di musica. Ritualità ed occhi aperti sul futuro, devozione per le tradizioni popolari sono stati al centro dello spettacolo.

«Anche quest’anno – ha spiegato il Consigliere delegato alla Cultura e al Turismo del Comune di Castelpoto, Flaminio Muccio –  S(t)uoni guarda al Mediterraneo culla di genti, culture, religioni, condizioni umane, le più diverse e spesso le più contrastanti . L’idea di S(t)uoni è quella di gettare un “ponte tra le culture” soprattutto attraverso la potenza espressiva dell’arte, unica via possibile per non rischiare di smarrirci nel caos della reciproca diffidenza, paura, ostilità, o forse peggio indifferenza. Proprio da questo crogiolo di cultura S(t)uoni trae il meglio per una settima edizione ricca di spunti e di artisti. Come, il maestro Peppe Barra e Tony Tammaro che con le sue intramontabili canzoni ironiche abbraccia più di una generazione facendo entrare la sua musica di diritto nell’indagine sociologica. Il nostro territorio con la sua storia e il suo fascino costituisce la nostra principale risorsa e abbiamo il dovere di curarlo e valorizzarlo. Stiamo riempendo il borgo di ciò che spesso non si contempla, circondandoci di bellezza che è la ricchezza più importante».