Palazzo Paolo V di Benevento si è aperta la rassegna“StregArti 2019”, con la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Giornalistico Sannita Giovanni De Toma”, condotto da Luca Maio.
Sul palco,  il presidente della Proloco “Samnium” Pino Petito, organizzatore della kermesse; l’assessore alla Cultura Rossella Del Prete; il presidente dell’Assostampa Sannita Giovanni Fuccio; Salvatore De Toma, in rappresentanza della famiglia del mai dimenticato arbitro e giornalista sannita Giovanni, scomparso a 41 anni.

Sono altresì intervenuti coloro i quali collaboreranno o faranno parte del programma della manifestazione, che si svolgerà fino al 16 giugno prossimo: Ferdinando Creta, direttore dell’Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento; Michele Ruscello, dirigente scolastico; il maestro Maura Minicozzi e l’editore Arturo Bascetta. I premiati sono stati: Reno Giannantonio, Sandro Tacinelli, Monica Nardone, Luca Romano, Luca Pietronigro, Candida Principe, Ettore Intorcia, Guerino Pietraroia (premio alla carriera al decano dei giornalisti) e Giuseppe De Lucia (premio alla memoria). Fuori programma con una targa anche al giornalista Emilio Spiniello. A fine serata la proiezione della fortunata partecipazione di Giovanni De Toma alla trasmissione cult degli anni 90 “Scommettiamo che…”. Infine,  brindisi finale e foto di gruppo. Dal 1 giugno partiranno i weekend di arte e libri nelle sale di Palazzo Paolo V.

L’evento è organizzato dalla Proloco beneventana, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura.