Gli uomini della Squadra Mobile di Benevento, coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine ed a un’unità cinofila di Napoli, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura di custodia cautelare in carcere ed agli arresti domiciliari emessa in data 7 gennaio 2020 dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli, nei confronti di dieci soggetti, alcuni dei quali ritenuti promotori, affiliati o strettamente contigui al clan Sparandeo operante a Benevento.

Il provvedimento è stato adottato al termine di una complessa attività d’indagine iniziata nei primi mesi del 2017 sulla base di importanti elementi investigativi raccolti dalla polizia giudiziaria sul controllo sulle attività economiche della zona poste in essere da numerosi affiliati all’associazione criminale facente capo alla stessa famiglia; in particolare, il gruppo criminale imponeva dei pagamenti alle imprese commerciali locali ed era coinvolto nella gestione del traffico di sostanze stupefacenti.