Terminerà il prossimo 10 gennaio con l’asta pubblica delle opere d’arte in mostra al MEG di Solopaca, MAF – Memoria, Arte, Fango, il progetto artistico di Rosanna  De Cicco e Eduardo Rossi che appoggiato da Mediterraneo Sociale, ha portato al recupero di dodici bottiglie di vino dal fango dell’alluvione del 2015.

Dodici artisti, poi, ne hanno realizzate opere d’arte che assieme alle opere dei Licei Artistici di Benevento  di Cerreto Sannnita sono in mostra ora a Solopaca.

Questa di Solopaca è la terza tappa di un viaggio iniziato a Palazzo Paolo V di Benevento e proseguito poi alla chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli di Napoli.

Questi i nomi degli artisti Arcangelo, Giulio Calandro, Filippo Cannata, Mario Ciaramella, Rosanna De Cicco, Antonio Fallarino, Eugenio Giliberti, Biagio Maio, Umberto Manzo, Mario Mascia, Vanni Miele, Pasquale Palmieri, Perino & Vele, Giuseppe Perone, Lucio Perone, Edoardo Rossi, Michele Spina alle quali si sono aggiunte le opere del Liceo Artistico Virgilio di Benevento e del Liceo Artistico Carafa-Giustiniani di Cerreto Sannita.

Tante le iniziative a latere della mostra che si concluderà il 10 gennaio quando, alle 11, alla presenza del notaio Salvatore Grasso di Poggiomarino si terrà l’asta pubblica delle opere in mostra (il ricavato sarà destinato a ultimare il restauro delle due tele settecentesche di Decio Frascadore, che si trovano nella Chiesa Madre di Solopaca).

Questi gli appuntamenti:

6 gennaio, alle 20:00, Tombolata tutti insieme, raccolta fondi Memoria, Arte e Fango

7 gennaio, alle 17:30, New Dolly Dixie Jazz Band in concerto

8 gennaio, alle 17:30, Canzoni classiche napoletane con la chitarra di Massimo Cammarata

1