Manca pochissimo al debutto assoluto del Benevento Calcio nella tanto agognata serie B. Il campionato 2016/17 vedrà, finalmente, la squadra giallorossa nel calcio che conta, il desiderio di migliaia di tifosi sanniti che si è realizzato.

La Società di Via Santa Colomba ha fatto e sta ancora facendo il possibile, con notevole dispendio economico, per rendere lo Stadio Ciro Vigorito ancora più bello e pronto ad essere il salotto (non solo sportivo) dove poter ospitare al meglio società blasonate e tifoserie di tutta Italia, sotto l’occhio attento delle telecamere di SKY. Non sappiamo con certezza quanto, ma siamo sicuri che sono centinaia di migliaia, fin ora, gli euro sborsati dal patron, l’Avvocato Oreste Vigorito, per ristrutturare la “pancia” ed anche gli esterni dell’impianto di Piazzale degli Atleti. Senza contare ciò che sta investendo per allestire una squadra che possa ben figurare in campionato.

Adesso dovrebbero intervenire, e con urgenza, le amministrazioni pubbliche. La zona intorno allo stadio non è proprio sana, urge un radicale intervento di pulizia e bonifica, soprattutto delle zone a verde. Ma il pugno nell’occhio è la rampa stradale in uscita dalla Tangenziale, quella che costeggia l’antistadio. Noi abbiamo scattato delle foto transitando da lì, ma è chiaro che, sul luogo, la situazione è molto peggio. Asfalto completamente sconnesso con buche e rattoppi improvvisati che non hanno fatto altro che peggiorare la situazione. Non una bella figura, brutto spettacolo per chi proviene per chi proviene dalla galleria Avellola e quindi dall’autostrada. Un biglietto da visita pessimo oltre che una situazione di pericolo costante, considerando che anche i guard-rail sono sconnessi. Non crediamo che necessiti una cifra astronomica per la sistemazione: Anas o Provincia, a chi spetta l’onere?