L’arte e la musica entrano in scena per dare man forte alle proteste “anti-discarica” che mai come adesso arrivano sotto ogni forma. Sassinoro è da sempre conosciuto come paese dell’acqua e della musica, con una tradizione bandistica risalente ai primi anni del 1900.

Oggi il piccolo borgo sannita è alla ribalta per la possibile realizzazione di una mega discarica che dovrebbe sorgere nell’area PIP in contrada Pianella. Il coro unanime del “NO” tenta a tutti i costi di fermare la messa in opera di questo eco-mostro sperando attraverso diverse iniziative di sollecitare la Regione Campania alla revoca dell’autorizzazione concessa alla ditta New Vision di Pompei.

Musica e cibo sono strumenti di socialità e aggregazioni importanti ed è per questo che sabato prossimo presso il presidio permanente, presente nella zona industriale e coordinato dal comitato civico “Rispetto e tutela del territorio”, si terrà un evento proprio all’insegna della gastronomia e dell’arte.

Alle 18,00 l’esibizione teatrale de “I Piediperterra” e a seguire entreranno in scena i “Vott’ a focu” ovvero i bottari di Sassinoro che lanceranno messaggi in musica attraverso hit inedite e brani del repertorio di Enzo Avitabile. Durante la serata “Street Food”; si potranno degustare alcune specialità gastronomiche con salsiccia e birra. I fondi raccolti durante la manifestazione saranno devoluti al Comitato a integrazione di quelle che sono le spese di gestione del presidio.