Hanno raccolto entusiasmo e consensi i tre appuntamenti musicali dedicati a J.S. Bach, organizzati nell’ambito della seconda edizione della rassegna “Santa Sofia in Santa Sofia”, promossa dall’Accademia di Santa Sofia di Benevento, con la direzione artistica di Marcella Parziale.

Quest’ultima, assieme a Maria Bonaguro, presidente degli “Amici dell’Accademia”, ha introdotto le varie serate, caratterizzate da una folta presenza di pubblico nella Chiesa di Santa Sofia, patrimonio Unesco.

Le sei “Suites per Violoncello solo” del grande compositore tedesco, sono state magistralmente eseguite dai musicisti Luca Signorini, Gianluca Giganti, Andrea Noferini.

Ciascun incontro è stato impreziosito dalla conversazione di Don Mario Iadanza.

Nella sua esposizione storica ha raccontato e dettagliato sulla Cattedrale cittadina, dalla fondazione (secolo V) alla distruzione bellica del 1943, sottolineandone le ricchezze artistiche.

Il format della manifestazione, con l’aggiunta di altre forme d’arte, sta riscuotendo compiacimento e soddisfazione da parte degli organizzatori, i quali invitano la cittadinanza a prendere parte agli altri eventi in programma fino a maggio del prossimo anno.

Le attività proseguono dopo le festività natalizie. Infatti, domenica 21 Gennaio 2018, alle 19.00, nella Chiesa di Santa Sofia spazio al “Quartetto Santa Sofia” e al M° di Clarinetto Sisto Lino D’Onofrio per presentare “Il classicismo in musica”, con musiche di J. F. Haydn e W. A. Mozart.