Sabato 5 ottobre 2019 a partire dalle ore 9,00, presso la sala ex Cinema Italia, in via Roma a Sant’Agata de’ i Goti, si terrà il convegno “Sannio Falanghina: da produzione sostenibile simbolo di un territorio, ad ambasciatrice della cultura e delle tradizioni delle aree interne” organizzato dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Benevento.

Il vino – dichiara Walter Nardone, Presidente dell’Ordine di Benevento – non è un semplice prodotto alimentare e il viticoltore o l’imprenditore agricolo, non è solamente colui che produce vino o derrate alimentari. Tutti gli agro-ecosistemi, come del resto quello Sannio-Falanghina, sono sistemi instabili, il cui funzionamento dipende esclusivamente dall’intervento dell’uomo in quanto mancano della capacità di autoregolazione nel ciclo degli elementi nutritivi, nella conservazione della fertilità, nella regolazione degli agenti dannosi, nei rapporti tra i diversi anelli della catena alimentare. L’attività del Dottore Agronomo – conclude il Presidente Nardone –  diventa sempre più di carattere sociale ed è volta, quindi, a perseguire gli obiettivi di uno sviluppo sostenibile”.

I temi trattati durante il convegno, inoltre, costituiranno una delle basi di discussione della tesi 1 – sicurezza alimentare e agricoltura sostenibile – del XVII Congresso Nazionale CONAF, che si terrà il prossimo novembre a Matera.

Interverranno, sabato 5 ottobre:

Andrea Sisti, President  World  AgronomistAssociation (WAA) –WAA per l’Agenda 2030, piano d’azione

Marcella Cipriani, Vice Presidente CONAF – La progettazione agronomica dei sistemi produttivi sostenibili

Antonio Leone, Primo Ricercatore CNR ISAFoM –Cartografia multiscala del paesaggio per una gestione viticola sostenibile

Antonio De Cristoforo, Professore Ordinario UniMol –La difesa sostenibile del vigneto come strumento di marketing territoriale

Gaetano Pascale, già Presidente Slow Food Italia – Una viticoltura moderna nel rispetto della biodiversità

Nicola Ciarleglio, Coordinatore Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019 – Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019: il racconto di un’esperienza.

Agli iscritti partecipanti all’evento, saranno attribuiti 0,5 CFP (Crediti Formativi Professionali).