Conclusa la due giorni in terra sannita della delegazione di Ozegna (Comune che si trova a circa 20 minuti dalla Città Metropolitana di Torino) per la sottoscrizione del Patto di Gemellaggio e Amicizia con la comunità di Ginestra degli Schiavoni.

Sentita e molto partecipata la cerimonia per la firma dell’Atto, che si è svolta sabato 20 a Ginestra in occasione dei festeggiamenti in onore del Patrono Sant’Antonio. Presenti tante autorità civili, militari e religiose tra cui il capitano Armando De Marco (comandante della Compagnia Carabinieri di San Bartolomeo in Galdo), i Comandanti di Stazione dei Carabinieri e Carabinieri Forestali di Castelfranco in Miscano, il parroco don Rosario Paoletti, unitamente a tantissima gente del posto.

Il sindaco Zaccaria Spina e gli amministratori di Ginestra hanno accolto nell’aula consiliare del Comune la nutrita delegazione di Ozegna, con in testa il sindaco Sergio Bartoli (originario di Ginestra, si è trasferito a circa vent’anni alle porte di Torino dove ha dato vita, con successo, ad una serie di attività imprenditoriali ed è diventato poi Primo Cittadino di Ozegna) e la sua vice Rosella Bartoli, accompagnati da assessori, consiglieri e diversi rappresentanti delle Associazioni del Comune di Ozegna.

Con l’Atto di Gemellaggio e di Amicizia, firmato dai sindaci delle due comunità Zaccaria Spina (Ginestra degli Schiavoni) e Sergio Bartoli (Ozegna), si conviene di sviluppare negli anni a venire “significativi rapporti di amicizia che impegnino entrambi i Comuni a favorire tutte le iniziative di carattere religioso, culturale, folkloristico, sociale e turistico”.

Ad Ozegna sono molti i cittadini originari di Ginestra degli Schiavoni e la componente di popolazione ginestrese ha fortemente contribuito allo sviluppo economico ed alla crescita sociale e culturale del Comune di Ozegna.

La venuta della delegazione piemontese nel Sannio è proseguita nella giornata di sabato 20 con una breve, ma significativa visita dal valore simbolico presso la Rocca dei Rettori, sede dell’Amministrazione provinciale di Benevento, dove gli ospiti, accompagnati dal sindaco Zaccaria Spina e dagli amministratori Edi Barile, Antonio Martucci e Leopoldo Martucci sono stati accolti ufficialmente dal consigliere provinciale e sindaco di Airola, Michele Napoletano, delegato dal presidente della Provincia, Antonio Di Maria. Successivamente, c’è stata anche la visita presso il Comune di Pietrelcina dove, nelle veci del sindaco Domenico Masone, ha fatto gli onori di casa l’assessore Giuseppina Girardi, la quale dopo averli accolti ha permesso loro una visita guidata ai luoghi di San Pio.

Il 21 mattina, poi, gli ospiti si sono soffermati a visitare e studiare l’Orto Botanico, intervento realizzato sul sito bonificato della vecchia discarica di Ginestra. Alla delegazione è stato anche mostrato il Museo REM (Renovable Energie Museum) e la Cappellina di Sant’Antonio. Gli ospiti si sono, inoltre, fermati dinanzi al portone dove continua ad essere presente e nitido il volto di San Pio ed hanno visitato la Cittadella Sportiva ed il Centro Servizi nell’area PIP, strutture realizzate con i fondi europei tramite la Regione Campania, la cui visita è stata di spunto pure per confrontarsi con il sistema di finanziamento dei fondi da parte della Regione Piemonte.

La giornata di domenica 21 è trascorsa anche con le attività organizzate in onore del Patrono Sant’Antonio, che da vecchia tradizione la comunità rinnova anche in forma civile la terza domenica di luglio. Vi è stata, quindi, la partecipazione alla Santa Messa e alla solenne processione e si è, altresì, avuto modo di assistere alla esibizione della Banda locale di Ginestra degli Schiavoni ed a quella spettacolare della Banda dei Bersaglieri di Orsara di Puglia, allo spettacolo dei Formula 3 e di fuochi pirotecnici.

In entrambe le giornate gli ospiti si sono intrattenuti a pranzo con la cucina tipica del posto preparata dallo chef Lorenzo Scinto.

“Grande entusiasmo e soddisfazione da parte di tutti per la due giorni della delegazione di Ozegna nel Sannio che si è conclusa con l’impegno a rivedersi presto e a dare seguito, con una serie di contenuti, a questa amicizia che è stata ora sancita ufficialmente dal punto di vista formale”, dichiara il sindaco Zaccaria Spina.

Ritornato ad Ozegna, il primo cittadino Sergio Bartoli commenta così: “La delegazione degli ozegnesi ha ricevuto un’ospitalità degna di encomio da parte del sindaco di Ginestra, Zaccaria, e da tutta l’Amministrazione comunale. Un buon inizio che crea sicuramente i presupposti per dare al gemellaggio sottoscritto degli importanti contenuti”.