Con “Nelle segrete stanze”, drammaturgia e regia di Peppe Fonzo, si è aperta ieri la rassegna dell’Accademia di Santa Sofia, “Santa Sofia in Santa Sofia” per la direzione artistica di Marcella Parziale e la consulenza scientifica di Marcello Rotili pensata con l’obiettivo di valorizzare il sito Unesco e l’intero Complesso Monumentale, attraverso le varie espressioni artistiche.

In tanti in chiesa ad attraversare sette secoli di storia alla ricerca dei Longobardi e nel racconto tra il serio e il faceto con gli interventi anche di natura didattica, si è narrato di storia e di storie, di vita di tutti i giorni, di violenza e amore.

Belle suggestioni musicali curate da Peppe Fonzo  che hanno accompagnato la splendida voce di Marianna Iannace in un azzardato, ma efficace connubio tra canto beneventano, fisarmonica e batteria e a tratti scanzonate le interpretazioni.

Con Peppe Fonzo e Marianna Iannace, Giusy De Rienzo, Katiuscia Romano, Maria Pia Rubino e Newton Fusco.

Il prossimo appuntamento di “Santa Sofia in Santa Sofia”  è domenica 26 marzo alle 19.00, per “Tra classicismo e virtuosismo” con Riccardo Zamuner al Violino e Marco Ciampi al pianoforte.