Quasi un anno di gestazione tra incontri, iniziative organizzate sul territorio con il Coordinamento provinciale, formazione e informazione tra associazioni e movimenti che, condividendo i principi di Libera, vogliono dare vita al Presidio interterritoriale di Libera per la Valle Caudina e per la Valle Telesina. Il percorso di costituzione del Presidio di Libera sul nostro territorio giunge al traguardo e il Presidio interterritoriale verrà inaugurato venerdì 15 febbraio alle ore 10,00 a Cerreto Sannita presso l’Auditorium dell’I.S.S. Carafa-Giustiniani“. Il Presidio sarà dedicato alla memoria di Raffaele Delcogliano ed Aldo Iermano, barbaramente assassinati a Napoli insieme il 27 aprile 1982 dal patto infame tra camorra, Stato e Brigate Rosse. L’incontro, che sarà moderato dal giornalista de “Il Mattino” Vincenzo De Rosa e concluso dal vescovo della Diocesi mons. Domenico Battaglia, oltre a vedere la presenza del Procuratore della Repubblica Policastro, del Procuratore aggiunto Conzo, del Questore Bellassai e del Prefetto Cappetta, avrà il suo momento più importante nella testimonianza dei familiari di Delcogliano e Iermano e nella presentazione e nella firma del Patto di Presidio da parte delle associazioni e dei movimenti che, per il momento, ne faranno parte. Queste le 9 realtà del territorio che, attualmente, hanno aderito attivamente a Libera:

  • Azione Cattolica Diocesana di Cerreto Sannita, Telese e Sant’Agata dei Goti, promotrice della nascita del Presidio.
  • Cooperativa di comunità iCare di Cerreto Sannita, promotrice della nascita del Presidio.
  • Progetto Policoro Diocesano.
  • Comunità Emmanuel di Faicchio.
  • Associazione culturale-teatrale “Compagnia del Genio” di Cerreto Sannita e di San Lorenzello.
  • Sezione territoriale della Croce Rossa Italiana, San Lorenzello.
  • Associazione di volontariato “Il Cireneo Onlus” di Sant’Agata de’ Goti.
  • Associazione “L’Agorà” di Dugenta.
  • Associazione Melagrana con la Comunità Alloggio per Minori “Tetto Rosso” di Dugenta.