A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio, dopo attive ricerche, hanno dato esecuzione a un ordinanza, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un pregiudicato 50enne di Pannarano in quanto gravemente indiziato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento trae origini dall’attività posta in essere dai militari dell’Arma di Montesarchio in data 19 maggio c.a. allorquando il destinatario della misura fu trovato in possesso, a seguito di controllo eseguito in Paolisi a bordo dell’autovettura a lui in uso, di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e crack, suddivise in involucri di cellophane, due bilancini di precisione e la somma in contanti di € 700,00.

Il G.I.P., condividendo la valutazione prospettata dal P.M., ha ritenuto che “la custodia cautelare degli arresti domiciliari appare l’unica misura informata a criteri di idoneità e proporzionalità, attesa la gravità dei fatti, le modalità di esecuzione dei fatti e la personalità dell’indagato, quale si evince dai precedenti specifici, circostanze che inducono a ritenere che lo stesso tragga la propria fonte di sostentamento esclusivamente dallo spaccio di sostanze stupefacenti, per cui, ove non arginato, continuerà nella sua condotta criminosa”.

Il soggetto, dopo le formalità di rito è stato associato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.