I Carabinieri della Compagnia di Montesarchio ed in particolare del Nucleo Operativo e Radiomobile unitamente a personale della Stazione CC Forestale di Montesarchio hanno sottoposto a controllo un’officina meccanica situata in località Tufara Valle. Nel corso delle verifiche si accertava l’officina risultava operativa con la presenza di veicoli di proprietà di terzi smontati e in fase di riparazione e attrezzature varia utilizzate per la loro lavorazione. Sul posto si trovava il titolare, un 38enne disoccupato del luogo, che risultava essere sprovvisto di autorizzazione per l’esercizio di tale attività.

Nel prosieguo degli accertamenti lo stesso non esibiva agli operanti il contratto per lo smaltimento dei liquami inquinanti oleosi e altresì si acquisiva documentazione attestante che il 38enne percepiva reddito di cittadinanza in quanto risultante disoccupato.

Per tali violazioni lo stesso veniva pertanto deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento per i reati di esercizio di attività abusiva, gestione illecita di rifiuti e truffa ai danni dello Stato.

L’attrezzatura rinvenuta veniva sottoposta a sequestro e si procedeva anche alla immediata contestazione di sanzione amministrativa pari a € 5.164,33.