Vittoria dove essere e vittoria è stata. Gli uomini di coach Annechiarico fanno un sol boccone degli Aquilotti del Cava Basket in un match mai in bilico, se si eccettuano i primi 4 minuti del primo quarto, quando Cava va al timeout sul 17:16. La prima ed unica arrabbiatura del match di Annecchiarico serve d incanalare sui giusti binari il match, con la prima frazione che si chiude 27:18 per i padroni di casa.

Secondo quarto senza storia, con un Requena bravo sia dall’arco (clamorosa una sua tripla da 8 metri) che sotto le plance e un Moccia padrone della gara. I cinghiali mandano la partita in ghiacciaia chiudendo il secondo quarto 51:26, con un parziale di quarto di 24:8. Segno di una inequivocabile supremazia ribadita a più riprese.

Il terzo quarto non fa eccezione e l’uragano blu e celeste non fa sconti alla malcapitata Cava, finita anche sotto di 40 per effetto di una prestazione monstre di Taylor Garcia, 21 punti per lui a chiudere una gara importante per qualità e quantità.

All’ultimo giro di valzer coach Annachiarico inserisce un quintetto di degni debuttanti, un manipolo di ragazzi peccati dal vivaio, capitanati all’ormai chioccia Liparulo e dal nuovo acquisto Cotena, 197 centimetri di rimbalzi e sportellate sotto canestro ale quali non riusciremo spesso a rinunciare. I terribili ragazzacci in campo ridanno interesse al match, segnalando l’ultima come la più combattuta delle frazioni gioco.
Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Di certo ci aspettavamo più combattimento, meno differenza tecnica e tattica tra le due squadre. Ma signori, questa è la Miwa 2019/20, un leviatano incazzato nero che non fa prigionieri.

Adesso i ragazzi del Presidente Zullo balzano in vetta da soli. Un vetta solitaria che stasera è sembrata una assoluta conseguenza di supremazia in lungo e in largo dell’intero campionato di C silver Campano.