La nuova stagione ormai alle porte e la Miwa Cestistica Benevento si è fata trovare pronta ridefinendo, come da programmi, lo staff tecnico. Giro di poltrone con Bruno Annecchiarico a  ricoprire il ruolo di DG e Alessandro Marzullo in panca guidare i ragazzi. Beneventano solo di nascita ma avellinese in tutto e per tutto, Coach Marzullo è un professionista del basket e girovago di categorie e città. Pronto alla sua prima esperienza nel Sannio, il tecnico classe ’80, ha le idee ben chiare ed è determinato per questa nuova avventura dopo aver incontrato i cinghiali proprio al suo esordio nella passata stagione alla guida del BC Irpinia.

Sono stato convinto dalla importante progettualità espostami dalla proprietà e dal DG Bruno Annecchiarico – racconta Alessandro Marzullo – i quali mi hanno dato una impressione ottima ed hanno da subito palesato la voglia di crescita e di costruire un solido futuro. Una società del   genere non è semplice da trovare oggigiorno e anche le referenze di amici e conoscenti che conoscono l’ambiente non hanno potuto far altro che confermare. Proveremo da subito ad affermarci come realtà consolidata in C Gold, ci auguriamo, e punto di riferimento del basket regionale per poi puntare, chissà, a qualcosa in più. Vogliamo essere competitivi, questo conta. Tra le altre cose – continua il tecnico – già l’anno scorso la Miwa disponeva di un organico di altra categoria e stiamo ragionando per affrontare la nuova stagione con il roster ottimale. In quest’ottica va considerato che il post-COVID potrebbe ridisegnare strategie e dinamiche a cui eravamo abituati. E’ possibile che i budget vadano modellati intorno a qualche esigenza e dunque potrebbero esserci meno stranieri di alto livello e potrebbe verificarsi un avvicinamento dei giocatori verso le proprie province di origine. Ad esempio, pare che ci sia la possibilità di annettere la Calabria alla Campania in C Gold per via delle poche squadre a partecipare al campionato calabrese.  A quel punto, per fronteggiare qualche onerosa trasferta si alcuni team potrebbero decidere di ingaggiare un giocatore in meno. Staremo a vedere, intanto sono entusiasta di iniziare questo percorso insieme alla famiglia Zullo e tutta la Miwa Cestistica Benevento.”