Rimangono pochi giorni- fino al 15 dicembre 2020 – per votare il “Ponte Appiano” detto “Ponte Rotto” tra i “I Luoghi del Cuore”, la campagna nazionale di sensibilizzazione sui luoghi italiani da non dimenticare, promossa dal Fondo Ambiente Italiano (FAI) in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

La partecipazione di Ponte Rotto alla decima edizione de “I Luoghi del Cuore” del FAI è un’occasione da non perdere per accedere ai fondi in grado di finanziare un progetto di recupero del ponte, uno dei simboli della nostra storia e della nostra civiltà.  La candidatura alla campagna del FAI è sostenuta dal Forum dei Giovani, Pro Loco, Comune di Apice e dal FAI Delegazione di Benevento.

Ponte Rotto fa parte della Via Appia, fondamentale arteria viaria che collegava Roma a Brindisi e all’Oriente, definita dagli storici classici per l’importanza del tracciato come la regina viarum. Il ponte è a cavallo dei comuni di Apice (BN), Bonito (AV) e Venticano (AV). Le strutture sono riconducibili ad un ponte viadotto di epoca romana e coprono un arco cronologico dal I a.C al VII d. C, all’interno del quale si possono individuare almeno quattro diverse tecniche edilizie, riferibili ad altrettante fasi storiche; allo stato attuale sono visibili un’arcata e almeno tre pile del ponte e due pilastri altomedievali costruiti con materiali di reimpiego proveniente da mausolei funerari di età adrianea. Forse realizzato inizialmente in legno, fu ricostruito in muratura probabilmente in età traianea. Il viadotto era a schiena d’asino con sei grandi arcate di luce variabili dai 22 ai 10 metri ed uno sviluppo lineare di circa 190 m, e con un’altezza massima di 13 metri.

“Ponte Appiano è un bene di assoluta rilevanza storico-artistico che merita di essere recuperato e riportato agli antichi splendori  in questo momento storico incerto, tutelare il nostro passato e progettare il nostro futuro, è doveroso. La protezione e la trasmissione dei valori culturali intrinseci al bene sono un impegno che intendiamo assumerci e per il quale risulta fondamentale fare rete, creare scambi, collaborazioni e sinergie, come in questo caso, dove il contributo di ognuno di noi può fare la differenza” – dichiarano dal Comitato in sostegno di Ponte Rotto.

Come votare “I Luoghi del Cuore”

Andando direttamente all’indirizzo www.iluoghidelcuore.it, digitando “PONTE ROTTO” in cerca un luogo, cliccare l’apposita finestra rappresentante il ponte ed esprimere il proprio voto premendo su “vota con 1 clik”.

È necessario registrarsi al sito in maniera molto semplice, utilizzando direttamente il proprio profilo Facebook o inserendo il proprio nome e il proprio indirizzo di posta elettronica.