Di particolare interesse, sia per l’attualità che per la complessità del tema, l’incontro di lunedì 23 novembre al Centro Studi del Sannio.

Si affronterà, infatti, lo “stato di salute” della famiglia a quarant’anni dalla legge di riforma (legge 19 maggio 1975, pubblicata sollecitamente sulla Gazzetta Ufficiale il 23 dello stesso mese), che modificò profondamente la disciplina del codice civile.

Fu la rottura di un vero e proprio tabù, ad esempio, la introduzione nel nostro ordinamento del riconoscimento dei figli nati fuori dal matrimonio.

La legge 1975 aprì il varco a successivi interventi sul complessivo “diritto di famiglia” per cui si può dire che, nella realtà dei nostri giorni, la famiglia è “governata” da una legislazione che può essere “ricomposta” in un nuovo mosaico. Nella realtà italiana si deve tener presente anche una particolarità, che è data dal riconoscimento ai fini civili del matrimonio religioso disciplinato dal diritto canonico.

Ecco perché a trattare il tema saranno Paolo Palumbo, docente di diritto canonico ed ecclesiastico all’Università Giustino Fortunato di Benevento e Rosanna Pane ed Antonella Tartaglia Polcini, entrambe “professore ordinario” di diritto civile all’Università del Sannio.

L’incontro – aperto a tutti – si terrà, come al solito, nella Sala del Centenario del Convento Madonna delle Grazie al Viale San Lorenzo, 8 di Benevento, con inizio alle ore 17,00.