La campionessa beneventana di scherma paralimpica Rossana Pasquino è stata eletta quale rappresentante degli atleti nel Consiglio Nazionale della Federazione Italiana Scherma. Le elezioni per il nuovo quadriennio della Federscherma Italiana 2021-2024 si sono svolte nella giornata di oggi a Roma e hanno visto, l’elezione come presidente di Paolo Azzi, a lungo vice presidente di Giorgio Scarso, che dopo sedici anni di presidenza ha lasciato l’incarico. Nel nuovo consiglio ci saranno anche: Alberto Ancarani, Valerio Aspromonte, l’ex Presidente Regionale Federscherma Campania Matteo Autuori, Vincenzo De Bartolomeo, Guido Di Guida, Sebastiano Manzoni, la beneventana Rossana Pasquino, Joelle Piccinino, Maurizio Randazzo e l’olimpionica e commissario tecnico della nazionale Giovanna Trillini.

Un traguardo importante per Rossana Pasquino che è la prima schermitrice paralimpica a far parte del consiglio nazionale della Federazione. Un’elezione che giunge ad una settimana dalla nomina come consigliere regionale Federscherma Campania di Francesca Boscarelli. Due atlete e due donne entrano, dunque, a far parte dei quadri dirigenziali sia a livello nazionale che regionale della Federscherma. Un risultato importante per la scherma sannita ed in particolare per l’Accademia Olimpica Beneventana di Scherma Maestro Antonio Furno che così rafforza il progetto di essere sempre più il punto di riferimento della scherma nel nostro territorio e non solo.

La neo consigliera nazionale Rossana Pasquino commenta così il suo nuovo incarico. “Sono molto contenta. È stata una elezione molto sentita e sono felice che mi abbiano votata. È una grande emozione per me perché sono arrivata tardi in questo mondo e nonostante tutto sono giunte delle belle soddisfazioni in pedana e adesso anche a livello dirigenziale. Con la mia elezione e quella di Francesca a livello regionale la scherma beneventana si può davvero imporre anche a livello nazionale”.