I messaggini corrono su Whatsapp . Comincia Paola, che è  l’organizzatrice: briosa ed entusiasta, ti trasmette subito la voglia di esserci. Rispondono le altre (Rosalba, Anna, Ada…) pronte a partecipare. Marina si rammarica: non può  perché  si trova nella sua amata Sicilia e chiede di ripetere in settembre

Qualcun’ altra non è  libera, per altri impegni, e se ne duole. Pazienza!

Luana, (ex alunna, lei) non vede l’ora di ritrovare, nell’occasione, la sua vecchia maestra.

I ricordi affiorano già. Una vita nella scuola, tra i bambini, non si dimentica mai. È parte di te. Ti ha plasmata – e migliorata – giorno dopo giorno, tra mille problemi e gioie e soddisfazioni e battaglie.

Di questo si parlerà, intorno al tavolo, mangiando la pizza!

Le storie personali accomunano, belle o meno belle che siano state, e ci uniranno ancora una volta. Tanti, tantissimi ricordi riaffioriranno: le difficoltà, il rapporto coi genitori, il direttore fiscale o comprensivo, i meravigliosi alunni, qualcuna che non c’è più…

Gli scolaretti davano da fare, ma che felicità vederli crescere e maturare grazie allo studio e alle esperienze realizzate.
Stare insieme, ancora una volta – qualcuna più “grande” delle altre e perciò con più ricordi e, perché no, aneddoti sfiziosi – renderà  la serata piacevole e divertente.
Riandare al passato risveglierà anche un po’ di nostalgia e di rammarico, perché tante cose sono cambiate e non in meglio, ma chiuderemo la serata con un brindisi al futuro.
E poi si vedrà…