Dal 15 al 17 giugno la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù a Benevento, quartiere Mellusi, è in festa. Si terrà la tradizionale celebrazione del Santuario tanto amato dalla città. Ne parliamo con il parroco Frate Giampiero Canelli.

 “In quest’anno  giubilare, il Cuore di Gesù si dilata ancora di più per accogliere tutti i suoi figli. Solo attraverso il perdono, potrà avere inizio un cammino di conversione, adorazione e riparazione. Tutti abbiamo bisogno di indulgenza, risanamento e conforto, ma la misericordia non è solo questo: è anche la prospettiva di un nuovo inizio, una ripartenza con migliori intenzioni, il rinnovamento dello spirito, del cuore.

Sua eccellenza, il vescovo mons. Felice Accrocca, ha concesso alla comunità un anno giubilare che ha inaugurato egli stesso il 1 giugno e si concluderà a giugno del prossimo anno.

La celebrazione di questo giubileo è per noi l’opportunità per guardarci indietro con meraviglia e gratitudine, ricordando quanto bene è stato fatto e quanta gente ha contribuito a farlo. Ma dovrà essere soprattutto uno stimolo a rinnovarci. Non si può non guardare con ammirazione quanto hanno fatto i nostri padri e al tempo stesso non desiderare di proseguire la loro opera. Viviamo, tuttavia, tempi nuovi che ci propongono sfide nuove e ci chiedono perciò stili nuovi.”

La tradizione cristiana autentica sfida il tradizionalismo.

Siamo chiamati a incarnare i valori di sempre per poter annunciare il Vangelo in un mondo che cambia. Siamo chiamati a farci ispirare dallo Spirito Santo con quella libertà e fantasia che lo contraddistingue. Viviamo una emergenza educativa, c’è un bisogno di vicinanza alle famiglie, un estremo bisogno di una nuova evangelizzazione che possa riaccendere l’entusiasmo per una vita cristiana autentica. Le forme pur belle della nostra fede cristiana rischiano di diventare contenitori vuoti e col tempo collassare su loro stesse. Ci viene richiesta una coerenza di vita che diventi anche esemplificativa della potenza salvifica del Vangelo. Il mondo soffre per la mancanza di santità, per la presenza di un cristianesimo diluito nel compromesso con la logica mondana. Il bene fatto nel nome di Gesù e per amore di Gesù ci stimoli a ripartire da Cristo. Ecco perché quest’anno giubilare sarà dedicato in modo particolare alla formazione della vita spirituale, alla preghiera e all’adorazione che alimentano l’esistenza cristiana e senza i quali il nostro agire è privo di vera fecondità.”

Il triduo religioso prevede il 15 giugno ore 19 Santa Messa Solenne del Sacro Cuore, ore 21 preghiera comunitaria animata dall’Azione Cattolica; 16 giugno ore 18 processione a seguire la Santa Messa, ore 21 preghiera comunitaria animata dall’Azione Cattolica; 17 giugno ore 19 Santa Messa Solenne del Sacro Cuore, ore 21 preghiera comunitaria animata dall’Azione Cattolica.

Il calendario civile, invece, prevede 15 giugno alle ore 20 la V Edizione del “Palio delle Parrocchie”; il 16 giugno alle ore 21,30 Sancto Ianne  e Shark Emcee in concerto – “Folkrap Made in Sannio”; 17 giugno ore 21 “Yes I Know”  Tributo a Pino Daniele, ore 23,30 estrazione Lotteria, ore 24 Fuochi pirotecnici.

Per i festeggiamenti del Sacro Cuore il Comune di Benevento, nell’interesse del traffico e della sicurezza pubblica, ha disposto la chiusura al traffico veicolare di Via Meomartini e Viale Mellusi, tratto compreso tra l’incrocio con via Meomartini e Via Nicola Sala, comprese traverse limitrofe, dalle ore 20 alle ore 24 dei giorni 15, 16 e 17 giugno, anche per i residenti.