Giornata storica per l’Accademia Olimpica Beneventana di Scherma Maestro Antonio Furno. La beneventana Nina De Curtis, classe 2009, si è laureata campionessa italiana di spada nella categoria giovanissimi.

Al 57° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo Kinder Joy of Moving di Riccione, la spadista beneventana ha dimostrato tutto il proprio valore nell’olimpo della scherma giovanile nazionale.

Il percorso di Nina De Curtis è stato lineare. Dopo aver superato in scioltezza le fasi a girone, successivamente l’atleta sannita ha messo in pedana tutta la propria grinta vincendo i quarti di finale per una sola stoccata contro Calogiuri della Virtus Scherma Salento Carola Calogiuri. In semifinale vittoria imponente contro la Moschini atleta del Club Cesare Pompilio di Genova.

Un successo che ha consentito anticipatamente a Nina De Curtis di conquistare il titolo italiano, visto che in finale ha incontrato la svizzera Dana Rezzonico della Pro Patria Busto Arsizio, con la quale ha perso per una sola stoccata (9-8).

Una sconfitta che però non ha scalfito la gioia per la conquista del tricolore.

Il titolo italiano di Nina De Curtis è il coronamento dell’ottimo lavoro di tutto lo staff tecnico dell’Accademia Olimpica Antonio Furno capitanato dai campioni e Maestri Francesca Boscarelli e Dino Meglio.

È stata una bellissima giornata – ha commentato Nina De Curtis – mi sono impegnata molto, peccato per aver perso la finale, ma va benissimo così. Essere campionessa italiana è davvero qualcosa di meraviglioso”.

Oggi è un momento importante – ha detto Francesca Boscarelli – è l’inizio di qualcosa di grande. Nina è una delle prime con cui abbiamo iniziato con Dino Meglio e nonostante le tante vicissitudini siamo riuscitia riportare dopo tanto tempo a Benevento un titolo nazionale in campo giovanile. È davvero una giornata storica”.