IL 23 GIUGNO DALLE 18.00, INGRESSO E PARTECIPAZIONE GRATUITA

Janua è il primo  Museo multimediale permanente sulle Streghe, nato nell’ambito del Progetto “Per terre, per bellezza, per santità” cofinanziato da Fondazione con il Sud, ideato e realizzato dall’Ar.eCa.S.C.a.r.l. – Onlus e dalla Cooperativa I.D.E.A.S.. La prima Sezione del Museo delle Streghe, è stata inaugurata il 23 giugno del 2017, con un’installazione immersiva permanente dal titolo “Janare, le Streghe di Benevento”. L’installazione regala al pubblico, un’esperienza fantastica, un viaggio della durata di circa 20 minuti all’interno di un mondo misterioso, alla scoperta della storia, dell’arte, delle tradizioni e delle leggende di Benevento e del Sannio.

Esattamente a distanza di un anno, Janua apre le porte ad una nuova ed ammaliante area espositiva dal titolo Sanare e Scongiurare – Le Erbe di Janua. Una sezione in divenire alla scoperta del misterioso mondo della “medicina popolare”, l’area è composta da una grande varietà di oggetti che vanno dal semplice santino all’ex-voto; dal pane antropomorfo al potere delle erbe. Un mondo fatto di un sacro e un profano che cercano di dialogare tra loro in un eterno scontro che si perpetua dalla notte dei tempi. Uno scontro che fa diventare le donne, portatrici della nostra tradizione, delle testimoni eleggendole talvolta a guaritrici altre a streghe!

Per accompagnare i visitatori alla nuova Sezione sarà organizzata una visita guidata animata alla scoperta del mondo delle detentrici informali di carisma, e lunga durata del pensiero magico. “La Benevento Stregata” sarà un excursus storico, artistico ed iconografico sulla magia, legate alla nostra città e alle varie rappresentazioni del magico, al ciclo della natura, della luna e dedicata ad alcune divinità femminili, quali Iside e Diana. Divinità che col passar del tempo hanno assunto caratteri demoniaci, assimilandosi poi alle  streghe, anch’esse caratterizzate dall’uso della magia e dall’appartenenza alle credenze contadine. Attraverso le  testimonianze delle streghe di un culto primitivo di fertilità, sopravvissuto nell’Europa medievale e moderna, fondato sulla  venerazione di due divinità incarnanti lo spirito maschile e  femminile. La janara talvolta è messa in relazione con Diana, antichissima divinità italica, dea della caccia, della luna e degli incantesimi notturni.  Le Dianare, seguaci di Diana, il cui culto nel mondo romano venne spesso sovrapposto a  quelli di Ecate, di Diana e di Iside, celebravano i riti legati alla fertilità ed alla madre terra. Le janare, depositarie segrete di culti religiosi messi al bando, ai quali si associavano convinzioni magiche di matrice antichissima ed un repertorio ricco di conoscenze erboristiche. La visita animata seguirà il seguente percorso: Infopoint Janua, Palazzo Paolo V, Obelisco Neoegizio in piazza Papiniano, C.so Garibaldi, via Erik Mutarelli, Arco di Traiano e Janua, museo delle Streghe con “Sanare e Scongiurare – Le Erbe di Janua” e una degustazione di “Cibo Magico”, una simbolica “mappata” offerta ai partecipanti alla visita guidata. Quell’esiguo pasto che ha segnato le giornate lavorative di un territorio diviso tra miti legati alla terra e miti legati alla sacralità dei giorni scanditi da ritualità proprie di Santi ricordivi.

La partecipazione è gratuita a tutti gli eventi proposti, con prenotazione obbligatoria presso Janua Biglietteria/ Infopoint/bookshop, Corso G. Garibaldi 147 – tel. 3317620096 Email:janua@mail.com