Uomo in tre atti è l’incontro tra diverse forme d’arte (fotografia, musica, cinema) il cui comune denominatore è l’essere umano, ma è anche un’occasione per scrutare lo stesso ed indagare il suo rapporto con l’ambiente naturale e quello antropizzato.

Sabato 28 dicembre 2019 la serata si aprirà alle ore 17.30 con l’inaugurazione della mostra fotografica di Angela Maria Antuono dal titolo “La Repubblica di Caianello”: un racconto poetico, intenso e mai banale della vita quotidiana di gente di provincia, istintiva, vera, umorosa, che vince con l’ironia e non si lascia vincere dalla vita.

Seguirà alle 19.00 il visual concert di Andrea Vernillo con il suo progetto elettronico Atto Seguente accompagnato dai visual curati da Kinetta. Attraverso suggestive sonorità dalle influenze di Sigur Ross, Apparat e Bjork, Atto Seguente ci narra di un uomo che parla con se stesso osservando il mondo esterno con malinconia. I temi tracciati dai suoi brani cercano di scuotere l’animo alla ricerca di un sussulto con un richiamo alla vita, alla morte, alla speranza, a ciò che è ingiusto.

Il terzo atto avrà luogo alle ore 20.30 con la proiezione del documentario Antropocene – L’epoca umana, un lavoro nato dall’esigenza di documentare i cambiamenti determinati dall’attività umana sul pianeta. Il film fa parte della rassegna “Il cinema che non si vede”, a cura di UCCA, con il contributo della Regione Campania, il sostegno di Arci nazionale ed il patrocinio di Legambiente Benevento. Tre cineasti Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky e Nicholas de Pencier hanno attraversato tutto il globo per raccogliere le prove e l’esperienza del dominio dell’uomo sul pianeta e documentare l’impatto negativo che la nostra specie continua ad avere in questo momento critico della storia geologica. Antropocene è dunque un’esplorazione multimediale di grande impatto visivo da cui emerge che gli esseri umani non sono più solo dei partecipanti alla vita del Pianeta, sono una forza dominatrice che esercita ormai il suo potere sull’intero globo: oceani, paesaggio, agricoltura e animali. Il risultato dell’azione umana potrebbe essere un cambiamento catastrofico su scala planetaria dal quale non c’è modo di tornare indietro. Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=1GQL2n2UdEA

info: cinemateatromassimo@gmail.com
intnotte@gmail.com
Chiara: 3664871974
Angelo: 3470625082
Francesco: 3405754565