Un furgone parcheggiato e “recintato” a dovere sull’area pedonale, quindi vietata al transito e/o alla sosta di qualsiasi veicolo, di Piazza Vittoria Colonna, davanti all’ingresso della stazione.

Oltre al presunto possibile danneggiamento del cestino getta carte, visibile anche nella foto, ciò che ci ha lasciato di stucco è stato il cartello d’avviso posto (saggiamente…) dall’autista dello stesso mezzo sul cruscotto. Un modo “simpatico” forse per giustificare la presenza del pesante mezzo lì, su di un’area pubblica, fin dalle prime ore della mattinata. Di autorizzazioni “ufficiali” non c’era traccia!

Il tutto, mentre la polizia municipale, a pochi metri, multava i veicoli posti in sosta vietata, magari per i pochi minuti di un caffè o di un acquisto in farmacia, e ignorava il furgone. Ci chiediamo: ma l’accertamento di violazione del codice stradale e il successivo sanzionamento, è applicabile anche “ad libitum”? Come sempre lasciamo a voi il giudizio.