Nel prossimo weekend venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 settembre 2019 nel Parco Regionale del Taburno Camposauro si terrà la prima edizione di PULIAMO IL PARCO” iniziativa collegata alla più nota manifestazione nazionale “PULIAMO IL MONDO”.

Bellezza e partecipazione saranno il binomio vincente della più grande iniziativa di volontariato ambientale mai organizzata nell’area protetta in collaborazione con Legambiente, con 8 Comuni del territorio (Bucciano, Foglianise, Frasso Telesino, Moiano, Sant’Agata de’ Goti, Solopaca, Tocco Caudio e Vitulano), due Istituti Comprensivi (Istituto Comprensivo Padre Isaia Columbro di Foglianise e Tocco Caudio e Istituto Comprensivo Statale Telese Terme – plesso di Solopaca) e tante associazioni di trekking e ambientali.

Da una parte la bellezza del parco con i suoi sentieri più amati e visitati, spesso sfregiati dall’incuria e dai rifiuti, dall’altra l’impegno attivo di tanti cittadini che vogliono rendere più belle e vivibili le zone del taburno-camposauro.

Tre giorni di iniziative realizzate nei suddetti comuni durante le quali molti volontari, tra cittadini, scuole e amministrazioni, saranno impegnati nel ripulire le aree degradate dell’area protetta e fare un gesto concreto a favore dell’ambiente.

L’Ente Parco Regionale del Taburno Camposauro, afferma il Presidente Costantino Caturano, è l’unica area protetta della Regione Campania che ha aderito all’iniziativa nazionale PULIAMO IL MONDO, organizzando e coordinando ben 8 iniziative che si terranno nei giorni 20-21-22 settembre per ripulire sentieri e zone particolarmente degradate da rifiuti presenti nell’area protetta. Questo conferma il grande lavoro e l’attenzione all’ambiente, in tutti i suoi aspetti, che l’Ente sta mettendo in atto come parte essenziale della nostra identità e della competitività della nostra economia che ha come fondamento il senso civico dei cittadini e delle comunità presenti nel Parco Regionale del Taburno Camposauro. Si è riusciti a mettere insieme tutti gli stakeholder che in questi anni, ognuno nel proprio campo di intervento, hanno lavorato per la tutela e la promozione del territorio del taburno – camposauro. A riguardo voglio ringraziare gli otto Comuni e le tante associazioni che stanno collaborando come mai fatto prima per attuare delle iniziative importanti di pulizia del parco. Come si può comprendere è la prima volta che si ha una mobilitazione così massiccia in tale direzione e questo mi inorgoglisce perché vuol dire che si può lavorare bene e con ottimi risultati per rilanciare finalmente il parco del taburno-camposauro. Puliamo il Parco è una grande occasione, conclude Caturano, per sensibilizzare sul tema dei rifiuti e più in generale sul rispetto della natura e dei luoghi presenti nella nostra bellissima area protetta. Continueremo nella collaborazione con le associazioni, con le scuole ed i Comuni poiché sono convinto che soltanto con la sinergia tra istituzioni e cittadini è possibile raggiungere obiettivi importanti per il monte Taburno.”

Per chi volesse sapere dove si terranno tali iniziative basta visitare le pagine social dell’Ente Parco oppure chiamare gli uffici. Inoltre fanno sapere che se qualche altra Associazione di Volontariato presente nel territorio volesse associarsi a tale iniziativa e prendersi carico di qualche zona che reputa trascurata, può dare ancora la propria adesione contattando direttamente gli uffici dell’Ente.