All’esito di attività info investigativa coordinata dai magistrati della Procura della Repubblica di Benevento, militari della Guardia di Finanza appartenenti al Reparto Operativo Aeronavale di Napoli ed al Gruppo di Benevento hanno dato esecuzione, in località Sant’Agata de’ Goti ad un’ordinanza di custodia cautelare personale degli arresti domiciliari, disposta dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Benevento,  nei confronti di un soggetto del posto, che reiteratamente ha violato un provvedimento di “divieto di dimora nella Regione Campania”, emesso dal Tribunale del Riesame di Napoli, perché all’epoca dei fatti ritenuto gravemente indiziato di ripetute violazioni in materia di tutela dell’ambiente, in particolar modo del delitto di inquinamento ambientale .

Le indagini scaturivano dalla individuazione, nel corso di una ricognizione aerea di un elicottero della Guardia di Finanza del Reparto Aeronavale campano. di un’area di circa 18.000 metri quadrati, sottoposta a vincoli paesaggistici e ambientali in quanto adiacente un alveo e due laghi artificiali identificati come “oasi del verde”, utilizzata come discarica di rifiuti di ogni genere.

Le conseguenti attività ispettive consentivano di accertare che l’attività di stoccaggio e smaltimento dei rifiuti veniva eseguita in assenza di qualsivoglia autorizzazione e pertanto, si procedeva all’arresto in flagranza di due soggetti ed alla denuncia del rappresentante della società esercente l’attività di autotrasporto per conto terzi, nonché al sequestro dell’intera area, unitamente a 25 automezzi da lavoro e un impianto di trito-vagliatura.

Sulla scorta degli elementi di prova raccolti ed al fine di impedire la reiterazione delle condotte illecite poste in essere, veniva emesso la misura cautelare personale del divieto di dimora nella Regione Campania nei confronti del rappresentante legale della ditta interessata il quale, a seguito di ulteriori indagini esperite, è risultato non solo non aver ottemperato agli obblighi imposti dal Tribunale, bensì aver continuato a reiterare condotte in violazione dell’obbligo imposto. Il predetto soggetto non curante della misura restrittiva, si è recato innumerevoli volte nel territorio campano, soggiornandovi assiduamente e continuando ad esercitare l’attività imprenditoriale.

Nella mattinata odierna, militari della Guardia di Finanza appartenenti al Reparto Operativo Aeronavale di Napoli e del Gruppo di Benevento, hanno tratto in arresto il predetto per inosservanza degli obblighi imposti dal Tribunale, ovvero per non aver ottemperato al “divieto di dimora nella regione Campania”, dando esecuzione al provvedimento più restrittivo della misura cautelare personale degli arresti domiciliari.