Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento.

Nell’ambito di detti controlli, nella serata di ieri, militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Montesarchio, nel corso di un’operazione svolta nel centro del comune caudino, hanno tratto in arresto un 19enne, disoccupato e originario del posto, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel dettaglio, a seguito di una serie di controlli predisposti in Montesarchio e comuni limitrofi, i militari procedevano a perquisizione domiciliare presso la residenza del 19enne. L’operazione dava esito positivo: infatti all’interno dell’abitazione venivano rinvenuti gr. 10,5 di sostanza stupefacente del tipo crack suddivisa in 7 blocchi e custodita in una busta di cellophane e n. 2 bilancini di precisione. Lo stupefacente recuperato, suddiviso in dosi, avrebbe fruttato la somma di oltre mille euro. A conclusione dell’attività quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro e il 19enne veniva tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti con finalità di spaccio. Lo stesso, dopo le formalità di rito, veniva ristretto in regime di arresti domiciliari, dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.