Nel primo pomeriggio di ieri, a seguito di una richiesta d’intervento pervenuta al 112 della Compagnia CC di Montesarchio da parte di una signora del comune di Bonea che segnalava la presenza di un cittadino extracomunitario che si aggirava nei pressi della sua abitazione con il solo abbigliamento intimo e che, poco dopo, alla sua vista, si denudava completamente toccandosi nelle parti intime, immediatamente veniva inviato equipaggio dell’Aliquota Radiomobile sul posto.

Nel frattempo giungevano altre chiamate di persone allarmate per lo stesso fatto.

I militari operanti, prontamente giunti sul posto, rintracciavano il cittadino extracomunitario che si era rivestito e lo accompagnavano presso gli uffici del Comando Compagnia per accertamenti. In questa fase lo stesso dapprima forniva generalità diverse e poco dopo iniziava ad inveire contro i militari proferendo frasi minacciose. Dato il suo evidente stato di agitazione si richiedeva l’intervento si personale sanitario ma il 24enne nigeriano andava in escandescenza e colpiva i due militari con pugni in varie parti del corpo. Lo stesso veniva prontamente bloccato con l’ausilio di altro personale e veniva tratto in arresto per i reati di violenza, resistenza e oltraggio a P.U. nonché per atti osceni in luogo pubblico e falsa attestazione a P.U. sulla identità.

I due militari, visitati presso l’Ospedale di Benevento riportavano entrambi 7 giorni di prognosi.

L’arrestato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva ristretto presso la camera di sicurezza della Compagnia in attesa della celebrazione del rito direttissimo.