La Casa di Bacco indice la quinta edizione del concorso “Vino d’Artista”  per divulgare la cultura del vino  attraverso il linguaggio dell’arte e  farne capire la sua importanza nella storia dell’umanità, la sua capacità, probabilmente unica, di legarsi al territorio e alle coscienze, plasmandolo e identificando.

Il concorso vuol essere l’occasione per un incontro proficuo tra didattica, viticoltura e arte attorno alla Casa di Bacco e l’obiettivo è  creare un connubio tra due tipi d’arte che si istallano su due supporti differenti: un’opera artistica riprodotta sull’etichetta  di una bottiglia che, a sua volta, contiene un prodotto avente altrettante velleità artistiche.

Il contenuto dell’etichetta coincide con il messaggio dell’opera, la cui cornice ergonomica non è la classica cornice, bensì la bottiglia stessa.

Questa quinta edizione del concorso “Vino d’Artista” vuol essere un omaggio all’arte del “Wine Painting” ideata dalla pittrice Rita Barbero.

La tecnica è semplice: si tratta di versare il vino sulla carta o sulla tela.  Dalla macchia si origina il processo creativo che dà vita all’opera d’arte finale, nel rispetto del vino evidenziando la ricchezza espressiva del colore. Inoltre, si possono presentare anche creazioni artistiche realizzate riciclando tappi di sughero, cappellotti, etichette, bottiglie di vino e/o materiali legati alla viticoltura come i tralci di vite, la vinaccia, ecc.

Un’arte, quindi, che si distacca da quella tradizionale per promuovere il territorio e la cultura enologica: i quadri fatti con la falangina, l’aglianico, la camaiola etc.

In poche parole, “ il Vino si fa Arte”.

Il termine per la consegna delle opere è il  30 aprile 2020.

Per ulteriori informazioni telefonare al 3477226170