Domani, giovedì 7 dicembre, alle ore 16.30, in piazza IV Novembre, un coro di 1000 bambini darà il via a “InCanto di Natale”, l’iniziativa natalizia promossa dal Comune di Benevento, in collaborazione con l’EPT.

Al termine del concerto “Mille voci per il Natale”, a cura delle scuole della città, verranno accese le luminarie e il grande Albero tecnologico di piazza IV Novembre, alto circa 20 metri, che si animerà ogni 30 minuti con uno show di luci, fumo e musica di volta in volta diverso. Novità di quest’anno, poi, le spettacolari proiezioni sulla Rocca dei Rettori e sulla facciata del Palazzo del Governo.

A partire dalle ore 17.30, lungo il corso Garibaldi, ci sarà l’arrivo di Babbo Natale con il balletto itinerante della “Modern Dance Academy”, coreografato da Enzo Mercurio, e lo spettacolo di “Antiche Melodie” con il concerto di Zampogne. Alle ore 19, inoltre, si terrà il “Gran Concerto sotto l’Albero”, a cura del Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento.

Da segnalare che, a partire da domani e per tutto il periodo natalizio, in piazza Federico Torre ci sarà il Villaggio di Babbo Natale con una enorme sfera luminosa, alta 7 metri, e, sempre per la gioia dei più piccini, ma non solo, le giostre in piazza IV Novembre. In piazza Roma, invece, fino al 26 dicembre, sarà allestito “Il mercatino di Natale”, a cura dell’Associazione di Promozione Turistica del Territorio “Sannitamania”, oltre alla pista di pattinaggio sul ghiaccio, curata dalla “Betelgeuse”, che resterà aperta fino a gennaio. Sempre dal 7 e fino al 22 dicembre, il sabato e la domenica, dalle ore 17.30 alle ore 20.30, in Piazza Dogana, presso il Chiostro della Chiesa di San Francesco, sarà allestito un ulteriore Villaggio di Babbo Natale, a cura della Cooperativa Sociale “Un Passo in Più”. Nella Galleria Bosco Lucarelli, infine, dall’8 dicembre al 7 gennaio, sarà allestito un Mercatino Solidale a km 0, “Sale della Terra”, a cura della Caritas, e tutti i lunedì e venerdì, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 19, sarà possibile fare la “spesa solidale”, partecipando al progetto “Aggiungi un posto a tavola”.