La Amministrazioni comunali di San Lorenzello e Fragneto l’Abate hanno aderito alla Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, in programma giovedì 25 novembre, raccogliendo l’invito dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.

In entrambe le occasioni l’impegno è stato formalizzato attraverso una delibera di Giunta comunale.

L’esecutivo di San Lorenzello, guidato dal sindaco Antimo Lavorgna, ha deciso in particolare di attuare iniziative di informazione e sensibilizzazione della collettività, rafforzando la consapevolezza e la cultura non violenta degli uomini e in particolare del giovani, suggendo sin dall’ambito scolastico l’educazione alle relazioni non discriminatori e nei confronti delle donne, formando gli studenti e prevenire la violenza nei confronti delle donne e più in generale la discriminazione di genere, sradicando stereotipi che la cronaca rivela non essere ancora completamente superati nella società civile. Auspicata la nascita di un Piano Nazionale Antiviolenza di lungo periodo.

L’Amministrazione fragnetellese, guidata dal neo sindaco Armando Marrone si è impegnata dal canto suo a potenziare le forme di assistenza e sostegno alle donne puntando sulla nascita e lo sviluppo di Servizi territoriali – quali ad esempio Centri di aggregazione per le donne in condizione di fragilità – con finalità aggregative e sociali, a supporto e a tutela delle loro necessità in ambito lavorativo e legale, nella prospettiva di un concreto e sicuro reinserimento sociale.