Il count-down e’ quasi terminato: domani scade il termine entro il quale oltre venti milioni di famiglie italiane dovranno versare l’acconto di Tasi e Imu, le tasse locali sulla casa. Per la Tasi il costo medio (su base nazionale) complessivo e’ di 180 euro medi, di cui 90 da pagare con l’acconto il prossimo 16 giugno. Per l’acconto Imu sulle seconde case: il costo medio (sempre su base nazionale) in questo caso e’ di 866 euro di cui 433 euro da pagare con l’acconto di giugno.

Ricordiamo che il Comune di Benevento non ha ancora deliberato l’aliquota della Tasi per l’anno 2015 per cui l’acconto da pagare entro domani, martedì 16 giugno, dovrà essere calcolato applicando le aliquote in vigore l’anno precedente. Il calcolo definitivo dell’imposta dovuta è rinviato, dunque, al prossimo mese di dicembre quando si dovrà versare il saldo.
Di seguito, dunque, le aliquote Tasi  ad oggi in vigore:
abitazioni principali e relative pertinenze (escluse quelle di lusso di cui alle categorie A1, A8 e A9): aliquota 2,50 per mille
fabbricati rurali ad uso strumentale: aliquota 1,00 per mille 
– tutte le altre tipologie di immobile: tassa non dovuta.

Stesso discorso per quanto riguarda l’IMU, imposta che grava, in genere, tutte le tipologie di immobili diverse dall’abitazione principale (tranne alcune eccezioni, come si vedrà, per le abitazioni considerate di lusso). L’ultima deliberazione comunale utile risale al 29/9/2014 con le seguenti aliquote:
tutte le tipologie di immobili diversi da abitazione principale: aliquota 10,6 per mille con una previsione di un’aliquota ridotta del 4,0 per mille per gli alloggi regolarmente assegnati dagli IACP oltre all’applicazione di una detrazione base di € 200,00
abitazioni principali considerate di lusso di cui alle categorie catastali A1, A8 e A9 e relative pertinenze C2, C6 e C7 (nella misura massima di una pertinenza per ciascuna abitazione): aliquota 6,0 per mille. Dall’imposta si detraggono € 200,00 rapportate al periodo di possesso nel corso dell’anno.