Con la generosità di chi da anni continua a suggerire progetti per il bene comune della Città, ISIDEA si rivolge alle forze politiche impegnate nella prossima tornata elettorale delle Amministrative di Benevento, mettendo a loro disposizione il seguente sintetico decalogo:

  • Sviluppare il progetto strategico di sviluppo territoriale “Benevento Città Congressuale” nell’ex tabacchificio di via XXV Luglio (riqualificabile con i fondi Demanio/Investitalia), ma anche in altre strutture idonee come Villa dei Papi;
  • Riaffidare la Chiesa di Santa Sofia, inserita dall’UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità, al Museo del Sannio di cui è stata in passato Prima Sala, convogliando le funzioni di culto ordinarie nella Parrocchia del Santissimo Salvatore di via Stefano Borgia.
  • Attivare, con il coinvolgimento dell’Università e della Fondazione Città Spettacolo, un Distretto culturale turistico;
  • Organizzare una campagna mirata di scavi archeologici, utilizzando la Rocca dei Rettori come museo espositivo dei reperti ritrovati, oltre a recuperare l’Anfiteatro con un progetto di “archeologia green”, in cui sostituire le parti mancanti in maniera naturale, con siepi;
  • Per far conoscere e valorizzare le 97 Contrade di Benevento, favorire il decentramento in esse di eventi culturali, dotando gli agriturismi di Biblioteche rurali;
  • Cambio di denominazione del Viale Principe di Napoli in “Viale Principe Arechi”, da trasformare in rambla;
  • Rievocare annualmente la Battaglia di Benevento con partita a scacchi viventi in costumi d’epoca;
  • Proporre alla Fondazione Bellonci la nascita del parallelo “Premio Strega International”, riservato sempre a romanzi italiani ma obbligatoriamente tradotti almeno in una lingua straniera, con voto allargato alle Associazioni di Italiani nel mondo e con serata finale presso il Teatro Romano di Benevento;
  • Creare il Parco letterario del Noce magico nel Parco Cellarulo e la Fontana delle Streghe in Piazza Vittoria Colonna, ottenuta integrando con elementi scultorei quella già esistente;
  • Spostare la statua di Traiano davanti al suo Arco, “ad indicare la via Traiana”.