L’EAV (Ente Autonomo Volturno) sta effettuando i necessari approfondimenti tecnici per procedere alla riapertura integrale della linea ferroviaria Napoli-Cancello Benevento e nel frattempo, a partire dal 18 maggio, provvederà a incrementare ulteriormente il numero delle corse del servizio sostitutivo.

A comunicarlo è stato lo stesso presidente del consiglio d’amministrazione dell’EAV, Umberto De Gregorio, che ha scritto: “La linea è stata interessata da due svii a pochissima distanza l’uno dall’altro e, precisamente, in data 21 febbraio e 13 marzo 2020. L’azienda ha nominato, come da prassi, due distinte Commissioni d’inchiesta, una per il Trasporto e l’altra per l’Infrastruttura, che stanno effettuando tutti gli approfondimenti tecnici necessari a verificare l’interazione tra infrastruttura e treno e, con il supporto di una ditta specializzata in diagnostica strumentale, si stanno valutando tutti gli aspetti utili a scongiurare il ripetersi di simili eventi”.

Tali attività, come chiarisce ancora il presidente De Gregorio, “purtroppo e comprensibilmente, sono state rallentante dall’emergenza COVID. E’ evidente che, non avendo ancora certezze in merito ai motivi che hanno portato agli svii di febbraio e marzo, appare non opportuna (ai fini della sicurezza) una riapertura parziale della linea che, d’altra parte, comporterebbe, ove possibile, scomodi trasbordi per i viaggiatori, con relative perdite di tempo”.

Di qui la scelta dell’EAV di utilizzare un servizio sostitutivo su ruote che, a partire dal 18 maggio, passerà dalle attuali 10 a 18 corse giornaliere consentendo in questo modo l’incarrozzamento di tutti gli utenti e garantendo la distanza di sicurezza dei passeggeri poiché dei 50 posti disponibili sui bus ne verranno utilizzati solo 22.