È successo lo scorso martedì, durante la pausa tra il primo e il secondo tempo della partita di “Russia 2018”, Colombia-Giappone, e si è rischiato di mandare in tilt la rete del servizio idrico.

Milioni di tifosi nipponici, per non perdersi neanche un momento della partita in questione e considerando la bella performance che stava effettuando la loro Nazionale, sono rimasti immobili davanti alla tv, guardando attonici il match; solo alla fine del primo tempo si sono alzati per andare in bagno ma, ahimè, erano davvero in tanti.

La società che gestisce il servizio idrico nella città di Tokyo ha segnalato che alla fine del primo tempo della partita c’è stata un’impennata dei consumi del 24% oltre il normale. Ma anche al termine del match vinto dai Blue Samurai, i tifosi in festa hanno scaricato la tensione e non solo, facendo registrare un’ulteriore impennata del 50%.

Se la società non avesse provveduto ad aumentare i livelli di erogazione proprio in vista dell’emergenza WC per la partita trasmessa in prima serata in Giappone che ha avuto un’audience del 48%, il rischio di far saltare la fornitura d’acqua era altissimo.

Una precauzione simile è già allo studio per la prossima gara del Giappone, che si svolgerà domenica contro il Senegal.