Dal ruolo dell’università, alle proposte per la gestione dei beni culturali, passando per le potenzialità di agricoltura, commercio e dell’universo startup.

Temi al centro della due giorni di “Conversannio”, che prende il via alle 17.30 di venerdì 2 ottobre a palazzo Paolo V, lungo il corso Garibaldi di Benevento, con il saluto del professor Gerardo Canfora in rappresentanza dell’Università degli Studi del Sannio, ente che patrocina l’iniziativa.

Progetti, idee, proposte, best practice per disegnare le traiettorie dello sviluppo della città di Benevento. Input che partiranno variamente e senza distinzioni da amministratori, imprenditori, rappresentanti istituzionali e delle associazioni di categoria, professionisti e comuni cittadini; attori che in alcuni casi rappresentano già delle affermate eccellenze espresse dal territorio.

Il punto di partenza della manifestazione organizzata dall’associazione culturale Demoslab e da Futuridea – Innovazione Utile e Sostenibile, sta nel sottotitolo stesso dell’evento, rivolto direttamente ai beneventani: “tu che città vuoi?”. Interrogativo a cui si cercherà di rispondere con ciascuna delle oltre sessanta richieste pervenute all’organizzazione per partecipare con un personale contributo.

Sei aree tematiche – Università ed istruzione, Commercio, Agricoltura, Sviluppo e Innovazione, Turismo e Beni culturali, “La città che voglio – con un’unica regola: interventi di durata non superiore ai 5-7’, per dare spazio a quante più voci possibile ed allargare il dibattito e la partecipazione a spunti e riflessioni da parte di chi ascolta.

Si parte, come detto, il venerdì pomeriggio con le sezioni dedicate all’università e al commercio; sabato 3 ottobre, a partire dalle 10.30, si parlerà di agricoltura, e a seguire, di sviluppo e innovazione. Chiusura nel pomeriggio, dalle ore 17.00, con i due moduli che hanno fatto registrare il più elevato numero di speaker iscritti, ossia quelli su turismo e beni culturali e “la città che voglio”.

Queste ultime due aree tematiche ospiteranno anche i contributi accademici di Rossella Del Prete e Francesco Vespasiano, mentre un focus sull’agricoltura è affidato al direttore del Dipartimento DEMM dell’ateneo sannita, Giuseppe Marotta.

All’iniziativa hanno aderito attraverso un contributo-video, anche il CEO di SpinVector, Giovanni Caturano, e il trombettista Luca Aquino, direttore artistico della rassegna “Riverberi”.

“Una due giorni trasversale – dichiara Simone Razzano di Futuridea – per raccontare il meglio che già c’è sul territorio, far emergere idee dal basso e metterle a disposizione di quanti vorranno provare a concretizzarle”

“L’auspicio è che la risposta sia proporzionale all’interesse mostrato dai tanti partecipanti che abbiamo avuto il piacere di conoscere e coinvolgere – afferma Mario Giordano, presidente di Demoslab – un momento di proposta e non di protesta”

Di seguito si riepiloga il calendario completo di “Conversannio – tu che città vuoi?”:

2 Ottobre  –  Ore 17.30 – Apertura dei lavori

Ore 18.00 – Università e Istruzione

Ore 19.00 – Commercio

3 Ottobre –   Ore 10.30 – Agricoltura

Ore 11.30 – Sviluppo e innovazione

Pausa

Ore 17.00 – Turismo e Beni Culturali

Ore 18.30 – La città che voglio