In 1650 studenti provenienti da Scuole Medie e Licei a indirizzo musicale da varie regioni italiane sono arrivati ad Airola, tra martedì 14 e mercoledì 15, per concorrere ai premi dell’XI edizione del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Accademia Musicale Mille e una nota”, in partnership con il Teatro di San Carlo di Napoli e con il patrocinio del Comune di Airola.

I primi verdetti sono stati emessi dalla Commissione presieduta dal M° Luigi Monterossi e composta dai Maestri Laura Quarantiello, Carmine De Sisto, Dario Giordano, Guido Formato e Anna Izzo. Tra i solisti raggiungono il massimo punteggio di 100/100 il clarinettista Leandro Fanelli (I.C. “Torre” di Benevento), il chitarrista Daniele Cambio (Istituto Superiore “Terra di Lavoro” di Caserta),  il sassofonista Domenico Tornatelli (I.C. “Montalcini” di Afragola), l’oboista Giulia Vigliotti e le pianiste Raffaella Sgambato e Raffaella Crisci (I.C. “Galilei” di Arienzo) le pianiste Paola Di Lecce e Marta Epifania e il chitarrista Raffaello D’Agostino (Liceo “Stigliani” di Matera), la pianista Daphne Pisaniello (I.C. “Del Balzo” di San Martino Valle Caudina), i pianisti Desirée Colella, Mariano Guarracino, Francesco Martiniello, Eleonora Nardone, Giorgia Sateriale e, con lode, Alessandra Pozzuto, Chiara e Mariaclaudia Parziale, Alfonso e Carmen Todesca (Scuola Elementare “Montalcini” di San Giorgio del Sannio), mentre i pianisti Saverio Di Meo (I.Si.S. “Albertini” di Nola, sezione “Aldo Ciccolini”) e Isabella Di Bernardo (I.C. “Marco Polo” di Calvizzano) guadagnano premio speciale e borsa di studio.

Per le formazioni, spiccano il coro a cappella del Liceo “Pitagora – Benedetto Croce” di Torre Annunziata e le orchestre dell’I.C. “Falcetti” di Apice, dell’I.C. “Falcone-Borsellino” di Pietramelara, della Scuola Media “Stanzione” di Frattamaggiore, dell’I.C. “Trifone” di Montecorvino Rovella, di orchestra e quartetto d’archi del Liceo Musicale “Lombardi” di Airola, tutti insigniti di premio speciale e borsa di studio, e dell’ottetto di chitarre dell’I.C. “Montalcini” di Afragola, valutato con il massimo punteggio.

Giovedì 16 è stata la volta dei tanti musicisti accorsi da tutta Italia per la sezione Musica da Camera. La giuria della sezione è composta da alcuni tra i nomi più celebrati della classica italiana: il presidente Matteo Fossi (Scuola di Musica di Fiesole, presidente), i giurati Alberto Maria Ruta (Quartetto Savinio), Sandro Meo (Conservatorio “Stanislao” di Cosenza, Philharmonia Mediterranea Orchestra), Edoardo Rosadini (Scuola di Musica di Fiesole), Antonello Cannavale (Conservatorio di Campobasso), Viviana Desiderio (prima arpa presso le Orchestre). Tra gli arpisti, da segnalare i primi premi attribuiti a Giovanna Rivetti (98), Rosalia Landolfi (96), Marika Tranquillo (95) per la categoria A e Antonella Pecoraro (96) per la D. Per gli archi, conquistano i primi premi nella categoria A  il contrabbassista Eduardo Marino (100 e lode), il violoncellista Andrea Spezzano (99) e la violinista Beatrice Spezzano (98) e nella categoria D il violoncellista Antonio Pellegrino. Tra le esibizioni cameristiche, applausi e massimo apprezzamento per il Quartetto Kaleidos, composto da Daniele Dalpiaz, Maria Salvatori, Simona Collu e Wiexiao Zou, premiati con una speciale borsa di studio. La Direzione artistica del Concorso ha inoltre voluto premiare, con una borsa ad hoc, il duo composto da Angelo Federico (violoncello) e Fabio Gattabria (pianoforte), primo premio (98) nella categoria D.

Ma è il Concorso è solo agli inizi. Mentre sono in corso le esibizioni della sezione Jazz e Musica Leggera, c’è grande attesa per il Canto Lirico e per l’ambito Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, che attirano in Valle Caudina musicisti da tutto il mondo.