Conclusa con il tutto esaurito, la due giorni promossa da ADOI – associazione dermatologici e venereologi italiana, che si è tenuta il 19 e 20 novembre presso l’ospedale San Pio di Benevento e che ha offerto a pazienti affetti da patologie autoimmuni croniche in ambito dermatologico e reumatologico di effettuare consulti ambulatoriali gratuiti.

L’iniziativa, realizzata con il contributo non condizionato dell’azienda farmaceutica AbbVie e di cui quella beneventana vuole essere la prima tappa, è stata promossa da ADOI per consentire ai pazienti di recuperare il rapporto di fiducia con i loro punti di riferimento terapeutici che, a causa dell’emergenza pandemica, erano stati costretti a ridurre le cosiddette differibili, tra cui screening e visite ambulatoriali, per motivi di sicurezza o di gestione del Covid 19.

L’ottimo esito dell’iniziativa, che ha visto esaurito da parte dei pazienti tutti gli appuntamenti impegnabili, ha coinvolto diversi medici dermatologi e reumatologi, che senza soluzione di continuità hanno visitato quanti si sono prenotati e che hanno tutti manifestato un alto grado di soddisfazione chiedendo che appuntamenti simili siano replicati più spesso. 

Il Direttore dell’U.O. di dermatologia Francesco Cusano, presidente dell’ADOI (Associazione Dermatologi e Venereologi Italiani) ha così commentato: “Grande soddisfazione per le ventitré ore di visite congiunte che hanno consentito a molti pazienti disorientati dal Covid di recusare un rapporto con una struttura di cura ma, soprattutto, di ricevere  per la prima volta una diagnosi congiunta derma-reumatologica che è oggi la frontiera di una reale gestione clinica di patologie complesse come la psoriasi  .”

La direttrice ff dell’U.O. di reumatologia Maria Grazia Ferrucci ha così commentato la due giorni: “Possiamo dirci felici per la riuscita dell’evento che è stato determinato sia dall’alta affluenza che dal fatto che su molti pazienti con artrite abbiamo riscontrato anche problemi dermatologici e, viceversa, per pazienti affetti da psoriasi sono state riscontrati problemi articolari. Questo vuol dire che esiste una reale esigenza di un ambulatorio congiunto e che va portato avanti per garantire ai pazienti le migliori possibilità di cura.”.

L’iniziativa, organizzata dalla MediArt srl, ha visto il coinvolgimento attivo delle associazioni dei pazienti ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici) e APIAFCO (Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza) che hanno dato il loro patrocinio all’iniziativa nonché si è avvalsa della fattiva collaborazione dell’associazione AmaReProBene (Associazione Malati Reumatici della Provincia di Benevento).

Ha beneficiato, inoltre, del prestigioso patrocinio delle principali società scientifiche di riferimento SIR – Società Italiana di Reumatologia, CREI – Collegio dei Reumatologi Italiani e SIDEMAST – Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse nonchè della Regione Campania, della Provincia di Benevento e del Comune di Benevento.