Il massimo percorso della storia della musica, rappresentato da Bach, Mozart e Beethoven”, cosi nell’introduzione il maestro Filippo Zigante, direttore artistico della “Stagione Concertistica 2019-2021” dell’Orchestra da Camera Stabile dell’Accademia di Santa Sofia di Benevento.

Sentitamente acclamato dal pubblico il concerto “Grandi Pagine Strumentali “, nella Basilica di San Bartolomeo, con l’esecuzione delle musiche  e di “sinfonie eterne” di alcuni tra i più grandi compositori di sempre.

L’appuntamento, presentato dal club “La Fagianella”, presieduto da  Rocco Carbone, si è aperto con i saluti di Maria Bonaguro, presidente degli “Amici dell’Accademia”  e della  consulente artistica  Marcella Parziale.

Raffinatissima la messa in opera dei lavori di pura bellezza, composte nel periodo del classicismo in musica, fatto di armonia e melodia, ragione e sentimento. Dai “Divertimenti” di Mozart, passando per i disegni melodici di Bach (Concerto in re maggiore per violoncello e archi e cembalo), giungendo al fascino e alla grande brillantezza del Concerto in re maggiore op.61 di Beethoven.

Una stagione concertistica che continuerà a riservare sorprese di alto livello qualitativo.