Le famiglie iscritte al Centro Sociale Polifunzionale per Disabili “È più bello insieme” si sono riunite questa sera in autoconvocazione presso la sede del Consorzio Sale della Terra in via San Pasquale.

Preso atto della totale indifferenza del Comune di Benevento e dell’intero Ambito b1 alle sorti delle persone con disabilità e delle loro famiglie, le famiglie hanno chiesto alla Cooperativa Sociale La Solidarietà nella persona del vicepresidente, volontario, Angelo Moretti, di discutere circa le soluzioni possibili ed urgenti da adottare per alleviare i gravi disagi causati dalla chiusura del Centro Sociale Polifunzionale per Disabili “È più bello insieme”.

All’assemblea erano presenti venti famiglie. Le stesse hanno ribadito la loro totale contrarietà e condanna alla chiusura di un Centro collocato in quella sede da 12 anni per “mancanza del titolo di godimento”! Senza alcun rispetto per i percorsi intrapresi dai cittadini con disabilità in quella struttura che, a netto di ogni errore da entrambi le parti che non tocca a noi giudicare, è stata accreditata con atto dell’Ambito B1 nel 2014 ed ancora nel 2016, con lo stesso titolo di godimento oggi contestato.

Sia la Cooperativa che le famiglie hanno dichiarato la volontà di cercare strutture alternative a quella di San Modesto messa a bando per una somma che sfiora il triplo di quella pattuita in sede di transazione.

In forma autogestita le famiglie e gli operatori sociali si sono dati una road map da seguire contro l’indifferenza:

  • Nel mese di agosto il Servizo civile della Caritas diocesana di Benevento assegnato al Csp effettuerà un programma di animazione sia a domicilio che con uscite organizzate per il divertimento serale;
  • Nei prossimi giorni la Cooperativa Sociale La Solidarietà presenterà un programma estivo alle famiglie da svolgersi nelle strutture sociali del Consorzio Sale della Terra, in particolare;
  • Si cercheranno strutture in affitto per un periodo medio o lungo.

Le famiglie si rivolgono a tutta la comunità di Benevento e dei comuni limitrofi affinché chi ne sia a conoscenza segnali alla pagina Facebook del Centro la disponibilità di immobili di circa 250 mq, con titolo di agibilità, per continuare a dare vita all’esperienza del Centro Sociale Polifunzionale per Disabili al Centro Sociale Polifunzionale per Disabili “È più bello insieme”, che in una città  normale ed evoluta non dovrebbe mai morire.

Le famiglie del Csp “È più bello insieme”.