Inizia domenica 23 giugno, il primo appuntamento di Vienimi a trovare/Transumanze Festival. La seconda edizione della rassegna itinerante di teatro casalingo.

Il primo spettacolo è “Candido” di Ermanno e Gaetano Battista, adattamento e regia Marco Luciano. Candido è stato vincitore del bando Holden A. Baricco. È una riflessione sulle morte bianca, sul lavoro e sull’emigrazione. È  lo sforzo di una vita “normale”. Un tunnel che si mangia la coda, una storia raccontata ciclicamente quasi fosse un quotidiano rito domestico, il ricordo di una vita . Candido, muratore, 29 anni. Del sud. Irpino. Scomparso in circostanze sconosciute.

La prima casa che accoglierà la rassegna è la Green Pine House, in Contrada Caprarella a Benevento.

Il festival nasce nella Scuola Civica Alma d’Arte, un luogo di creazione partecipata, ed è uno strumento per favorire l’incontro umano tra i cittadini di piccoli centri con artisti girovaghi, che credono nell’arte e nella connessione tra corpo e mente, tra attori e spettatori.

Quest’anno la direzione artistica è a cura di .furiaLAB. I prossimi appuntamenti previsti sono 11 luglio, a Bagnara, con “Accabbai”di e con Alessandra Asuni, 1 settembre, a San Marco ai Monti, con “Celeste” di Fabio Pisano con Francesco Borriero, Roberto Ingenito e Claudio Boschi e 21 settembre, a Medina, con “Cuore di legno” di Pino Carbone con Eva Pagano e Vito Gabriele Cioffi.

Per info e prenotazioni: 349 836 3589.