Napoli – Più forte della sfortuna e di ogni altra avversaria. L’Asd Cesare Ventura porta a casa ancora tre punti di platino, affermandosi con un secco 1 a 0 sulla Pasquale Foggia Accademy nello scontro diretto tra prima e seconda e si conferma squadra leader del girone C, nell’ultima gara del girone d’andata.

Partita vera, bella, combattuta senza esclusione di colpi e sostanzialmente corretta, ad esclusione di qualche eccesso d’agonismo che però non ha affatto macchiato la gara. Ancora una volta il tecnico Giuseppe Lepore ha dovuto fare i conti con gli infortuni, dovendo rinunciare a ben due pedine fondamentali (Castiello e Sapio) per il suo scacchiere. Ma i sostituti hanno ben presto fatto capire che la squadra era ben coperta, dando un prezioso contributo al raggiungimento dell’obiettivo.

Pronti via, ed è stata chiara la voglia dei padroni di casa di provare a vincerla: pressing asfissiante, atteggiamento aggressivo a cercare di spezzare il gioco più ordinato della Cesare Ventura. Ma di pericoli concreti D’Andrea non ne ha corsi. I gialloblù hanno avuto la bravura di saper aspettare, provando ad ogni occasione a ripartire con veloci contropiede, sfruttando la velocità delle ali Pizzi e Mulè che, ben supportati dagli esterni bassi, hanno creato non pochi grattacapi alla retroguardia napoletana. Buona anche la fase difensiva con i due centrali Schettini e Soricelli, e di buonissima levatura il lavoro svolto a centrocampo dal regista Tretola. Da sottolineare il lavoro svolto dall’attaccante Paolo Cagnale, fresco di convocazione in Nazionale, che ha tenuto alta la sua squadra ingaggiando duelli fisici con tutta la linea difensiva della Pasquale Foggia Accademy, tenendola costantemente in apprensione.

E, proprio su una ripartenza che la squadra beneventana ha trovato la rete della vittoria: ennesima galoppata di Andrea Pizzi che, in area, ha lasciato partire una bordata finita sul palo. Sulla ribattuta si è fiondato Christian Mulè che, da posizione defilata, ha trovato il tap-in vincente per l’10.

Nella seconda frazione di gioco, la squadra di casa ha provato in tutti i modi a riagguantare il pareggio e, un paio d’interventi di D’Andrea hanno consentito alla Cesare Ventura di conservare il risultato. La squadra gialloblù, sempre in contropiede, ha avuto ben due occasioni per raddoppiare, con un diagonale di Mulè e con il palo centrato da Luongo su appoggio del neo entrato Manuzzi.

Al triplice fischio, tripudio per Cagnale e compagni, sempre più consapevoli della loro leadership.

Sugli spalti, tra gli altri, i tecnici Luzi e Bovienzo.

Undicesima giornata del campionato U.17, girone C

Asd Pasquale Foggia Accademy  Asd CESARE VENTURA 0-1

Asd Pasquale Foggia: Iandoli, Cesario, Cardamuro, Caruso, Morra, Manna, Senatore, Sigillo, Iacullo, Sgambati, D’Alessandro. A disp.: Russo, Ilari, De Cesare, Pirozzi, Bruno, Carrano.  All.: Alessandro Gaveglia

Asd Cesare Ventura (4-3-3): D’Andrea 7; Pizzi 7, Soricelli 7, Schettini 7, Franco 7; Luongo 7, Tretola 7,5, Delli Carri 6,5; Maio 6,5, Cagnale 7, Mulè 7. A disp.: Mazzeo, Bianco, Manuzzi, Di Monti, Foria, Sapio. All. Giuseppe Lepore

Reti: Mulè (CV).

Arbitro: Sig. Roberto Guarino di Ercolano